Emmanuel Betta

Emmanuel Betta insegna Storia contemporanea alla Facoltà di lettere e Filosofia della Sapienza - Università di Roma. Ha lavorato sulla nascita tra medicina e morale nell’Ottocento, si occupa di storia del corpo, di confessione, sessualità e medicina e della prospettiva storica dei temi bioetici. Tra le sue pubblicazioni Il discorso della confessione nel secondo Ottocento: alcune osservazioni, in «Scienza e Politica», 18, 1998; Anime salve e feti abortivi. L’Irlanda ottocentesca terreno di missione, in «Quaderni storici», 105/3, 2000; Per una medicina neotomista: «La scienza italiana» (1876-1889), in «Roma moderna e contemporanea», XII/3, 1999; La donna, il feto e l’anima nei decreti del Sant’Uffizio alla fine dell’Ottocento, in Corpi e storia. Donne e uomini dal mondo antico all’età contemporanea, Roma, Viella, 2002; Bioetica: legiferare senza conoscere, in «Il Mulino», 1, 2003; Del confessore come medico. Medicina pastorale ottocentesca e matrimonio, in La mediazione matrimoniale. Il terzo (in)comodo in Europa fra Otto e Novecento, Georgetown University-Edizioni di Storia e Letteratura, Fiesole-Roma 2004.

6 libri in elenco