Aide Esu

Aide Esu insegna Sociologia politica e Sociologia della devianza alla Facoltà di Scienze Politiche di Cagliari. Si è occupata a lungo degli studi di sociologia della violenza lavorando presso il Centre d’Analyse et Intervention Sociologique della École des Haute Etudes en Sciences Sociales. Dal 2003 coordina un’équipe multidisciplinare di ricerca formata da ricercatori della Università di Al Quds di Gerusalemme e dell’Università di Tel Aviv sul tema del territorio come luogo della memoria collettiva, dell’appartenenza e dello spazio sociale. Sul tema ha recentemente pubblicato: “Soffriamo di un male inguaribile che si chiama speranza”. Esperienze di cooperazione quadrilaterale in medioriente, in «Mediterranea», 4, 2005; Eretz Israel and Falastin Memories and Representations, paper presentato alla Asen Conference London School of Economics, London marzo 2006; Memorie e luoghi di Eretz Israel e di Filastyyna, in corso di pubblicazione presso la Utet.

1 libri in elenco