Lech Dzierżanowski

Lech Dzierżanowski, pianista e manager, si è diplomato in pianoforte con il mae­stro Andrzej Stefański presso il Conservatorio F. Chopin di Varsavia (1984). È stato vincitore del Festival pianistico polacco di Słupsk e si è esibito nelle filarmoniche di Poznań, Danzica, Breslavia e Jelenia Góra. Negli anni 1991-1994 ha ­organizzato un ciclo di concerti «Capolavori di musica da camera» per la Fondazione «Galeria na Prowincji» di Lublino. Nel 1996-2002 ha lavorato presso la Filarmonica Nazionale, dove dal 1997 è stato a capo del Dipartimento per la Promozione. Negli anni 2003-2006 è stato direttore dell’ufficio dell’Associazione Witold Lutosławski. È coautore di una serie di pubblicazioni multimediali realizzate dalla casa editrice Noyamundi su Witold Lutosławski, Karol Szymanowski, Andrzej Panufnik, Roman Palester e due pubblicazioni dedicate a Fryderyk Chopin. È fondatore e presidente della Fondazione Piąta Essencja. Nel 2017 ha collaborato a progetti su Roman Palester con l’Università di Varsavia. Nel 2018 ha collaborato con l’Unione dei Compositori Polacchi per la creazione di un portale Internet dedicato alla compositrice Grażyna Bacewicz.

1 libri in elenco
  • La Storia, il coraggio civile e la libertà di scrivere
    a cura di Andrea F. De Carlo e Marta Herling
    2022, pp. 432
    € 35,00 -5% € 33,25