La Primavera di Praga e le sue stagioni

Storia e storie

Alfredo Laudiero
Collana: La storia. Temi, 65
Pubblicazione: Maggio 2018
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 336, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788833130002
€ 29,00
In uscita In uscita In uscita

La Primavera di Praga è uno di quegli eventi del recente passato che la formidabile svolta del neo-liberismo ha cancellato dalla memoria pubblica. Eppure c’è chi sostiene che la Primavera dette forma alle società ceca e slovacca degli anni Settanta e Ottanta, e, ancora oltre, del post-comunismo. Le speranze del 1968, la straordinaria partecipazione di massa, il trauma della sconfitta, il soffocamento di ogni elaborazione collettiva di queste esperienze, hanno lasciato un’eredità che si è riversata clandestinamente nella coscienza sociale degli anni recenti. Questo libro riempie una di queste pagine bianche. Ricostruisce il vivacissimo dibattito cui dettero vita, dopo la Primavera, uomini e donne dell’opposizione, un dibattito che attraversa varie fasi. Ognuna di queste porta con sé ricostruzioni e immagini del ’68 cecoslovacco. Quella Primavera, insomma, attraversa molte stagioni…

  • Introduzione
  • La Primavera di Praga: un breve racconto
  • Le stagioni della Primavera
    • 1. Il primo decennio
      • 1. Gli ingegneri sociali
      • 2. I nazional-comunisti
      • 3. I primi commenti politici, le prime analisi critiche
      • 4. Gli umanisti
      • 5. I radical-democratici
      • 6. Charta 77
      • 7. «Speranze e delusioni». Una storia dal basso
      • 8. “Gli altri”
    • 2. I primi anni Ottanta e l’irruzione di Solidarność
      • 1. Gli ex riformatori
      • 2. Solidarność
    • 3. La seconda metà degli anni Ottanta: il dibattito intorno alla Primavera torna a polarizzarsi
      • 1. Gli ex riformatori negli anni del periodo gorbacioviano
        • 1.1. L’attivismo politico dell’opposizione interna
        • 1.2. La riflessione teorica degli emigrati
        • 1.3. Alcune polemiche politiche intorno alle posizioni degli ex riformatori
      • 2. La Primavera, un grande movimento sociale
      • 3. «La vita prosegue oltre». Nuovi orientamenti di opposizione
      • 4. All’avvicinarsi del novembre 1989
    • 4. Il post 1989: il paese di velluto (?)
      • 1. La nuova scena politica
      • 2. Le ultime battaglie intorno alla Primavera
        • 2.1. La Komise
        • 2.2. La versione di Prečan. La nuova storia ufficiale del Castello?
        • 2.3. «život jde dál». La vita prosegue oltre
      • 3. 1993 e oltre
  • Alcune riflessioni a margine
    • 1. Il peso della memoria e l’uscita dal comunismo
    • 2. I ’68 e il ’68 cecoslovacco
    • 3. La forza degli approcci tradizionali
  • Bibliografia
  • Indice dei nomi

Alfredo Laudiero

Alfredo Laudiero, già docente di Storia dei paesi slavi e Storia dell’Europa centro-orientale presso l’Università di Napoli “L’Orientale”, ha tra i suoi interessi di studio le storiografie contemporanee dell’Europa centro-orientale e la storia cecoslovacca. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Api e Cinghiali. Culture politiche dell’Europa centrale: il caso ceco (Rubbettino, 2000) e la curatela di Oltre il nazionalismo. Le nuove storiografie dell’est (l’Ancora del Mediterraneo, 2004).

Forse ti interessa anche
  • Storia e politica della Russia nel nuovo contesto internazionale
    Fabio Bettanin
    2018, pp. 340
    € 29,00 -15% € 24,65
  • Le pioniere della psicoanalisi
    Isabelle Mons
    2017, pp. 272
    € 27,00 -15% € 22,95
  • Appia, Craig, Stanislavskij, Mejerchol'd, Copeau, Artaud e gli altri
    Mirella Schino
    2017, pp. 332
    € 29,00 -15% € 24,65
  • Storia del califfato dalle origini all’ISIS
    Marco Di Branco
    2017, pp. 300
    € 29,00 -15% € 24,65