Il Conclave

Continuità e mutamenti dal Medioevo ad oggi

Agostino Paravicini Bagliani, Maria Antonietta Visceglia
Collana: La storia. Temi, 66
Pubblicazione: Ottobre 2018
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 312, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788833130262
€ 27,00 -15% € 22,95
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,95

Con la morte di Giovanni Paolo II, le dimissioni di Benedetto XVI e l’elezione di Francesco l’opinione pubblica mondiale ha riscoperto quel complesso intreccio di norme, riti e simboli che accompagnano la morte e l’elezione di un papa. Sono norme, riti e simboli che risalgono al Medioevo, se non ai primi secoli del cristianesimo. Soltanto dal 1274 in poi i cardinali si rinchiudono in «conclave» per eleggere il papa, e soltanto in epoca moderna l’elezione di un papa avviene nella Cappella Sistina. Che lo scrutinio segreto sia l’unica modalità canonica di elezione è sancito solo nel 1996 anche se la votazione era da tempo una delle forme (e la prevalente) prevista per “fare” il papa.

I funerali di Giovanni Paolo II si sono svolti secondo un cerimoniale sostanzialmente immutato dal Trecento in poi. Anche il segreto del conclave ha una sua storia, così come la fumata bianca, le modalità di insediamento o il celebre Possesso del Laterano.

Si tratta di una storia sorprendente che il presente volume permette di seguire con avvincente narrazione lungo l’intero periodo della storia del papato, dai primi secoli a papa Francesco.

  • Premessa
  • I. L’elezione del papa
    • Dalle origini al XV secolo
      • 1. Clero, nobili e papato
      • 2. Conferma imperiale
      • 3. I cardinali, unici elettori del papa
      • 4. La nascita del conclave (1274)
      • 5. Modalità di elezione
    • Età moderna
    • 1. Continuità e travagli
    • 2. Uno scrutinio “moderno”: la riforma di Gregorio XV
    • 3. Le capitolazioni elettorali
    • 4. Un problema che permane: autonomia del conclave e ingerenze
    • 5. La legislazione sul conclave e la crisi rivoluzionaria (1797-1814)
    • 6. La fine del potere temporale e l’avvio delle riforme del XIX secolo
  • II. Le cerimonie di avvento
    • Dalle origini al XV secolo
      • 1. Vescovo e signore di Roma (secoli III-XI)
      • 2. Capovolgimenti cerimoniali (secolo XII)
      • 3. L’incoronazione a San Pietro
      • 4. Avignone senza Roma: abbandoni, novità e adattamenti rituali (1308-1377)
      • 5. Saccheggi e novità cerimoniali
    • Età moderna
      • 1. Persistenza di saccheggi e disordini
      • 2. Da possesso/incoronazione a incoronazione/possesso
      • 3. Accettazione dell’elezione e imposizione del nome
      • 4. Coronazione
      • 5. Possesso: trionfo ed entrata
  • III. La morte del papa
    • Dalle origini al XV secolo
      • 1. Morire da vescovo (secoli V-XI)
      • 2. Verso una ritualità funebre pontificia (secoli XI-XIII)
      • 3. I primi cerimoniali funebri pontifici (secolo XIV)
      • 4. Turbolenze, saccheggi e disordini
      • 5. Memoria e scene di culto
    • Età moderna
      • 1. Malattia: segni e predizioni
      • 2. Medici al capezzale
      • 3. I racconti dei contemporanei
      • 4. Saccheggi, violenze e tumulti
      • 5. Le esequie in Vaticano
      • 6. Traslazioni di corpi papali
      • 7. Tra Vaticano e Quirinale
      • 8. Funerali in tempi di avversità: Pio VI e Pio IX
  • Epilogo: dall’Ottocento ad oggi
    • 1. Continuità e innovazioni nell’elezione tra Leone XIII e Pio XII
    • 2. La normativa sul conclave nella temperie conciliare e post-conciliare
    • 3. «L’unica forma… sia quella dello scrutinio segreto»: la Universi Dominici Gregis di Giovanni Paolo II (22 febbraio 1996)
    • 4. Riti di insediamento, riti funebri: semplificazione del cerimoniale e amplificazione mediatica
  • Abbreviazioni
  • Opere citate
  • Glossario
  • Cronologia dei papi
  • Indice dei nomi

Agostino Paravicini Bagliani

Agostino Paravicini Bagliani è professore onorario di Storia medievale dell’Università di Losanna, presidente della SISMEL (Società internazionale per lo studio del Medioevo latino) ed editorialista di «la Repubblica». Tra le sue opere: Il corpo del papa (Einaudi, 1994), Il trono di Pietro (La Nuova Italia Scientifica, 1996), Bonifacio VIII (Einaudi, 2003). Per la Viella dirige la collana La corte dei papi.

Maria Antonietta Visceglia

Maria Antonietta Visceglia è professore di Storia moderna alla Sapienza Università di Roma e membro della Giunta centrale per gli studi storici.

Forse ti interessa anche
  • La corte e la politica internazionale (secoli XV-XVII)
    Maria Antonietta Visceglia
    2018, pp. 404
    € 36,00 -15% € 30,60
  • Nell’ottantesimo anniversario della Giunta centrale per gli studi storici
    a cura di Andrea Giardina e Maria Antonietta Visceglia
    2018, pp. 312
    € 26,00 -15% € 22,10
  • Studi in onore di Serena Romano
    a cura di Nicolas Bock, Ivan Foletti e Michele Tomasi
    2017, pp. 540
    € 80,00 -15% € 68,00
  • Figure e strumenti della mediazione culturale nella prima età moderna
    A cura di Elisa Andretta, Elena Valeri, Maria Antonietta Visceglia, Paola Volpini
    2015, pp. 320
    € 32,00 -15% € 27,20