La politica dei sentimenti

Linguaggi, spazi e canali della politicizzazione nell’Italia del lungo Ottocento

a cura di Marco Manfredi e Emanuela Minuto
Collana: I libri di Viella, 292
Pubblicazione: Settembre 2018
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 232, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788833130422
€ 30,00 -15% € 25,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 25,50

La realtà quotidiana ci pone spesso a confronto con una comunicazione politica che presenta confini dilatati e ampi e attinge a una molteplicità di linguaggi, occasioni sociali e strumenti comunicativi che affiancano per rilevanza i contesti e le sedi istituzionali della vita pubblica. Come mostra questo volume, non si tratta di un fenomeno esclusivo degli ultimi decenni. Il legame con canali di espressione assai variegati e pervasivi è un elemento costitutivo della moderna politica di massa, che il libro ricostruisce spaziando dall’età rivoluzionaria e napoleonica alle soglie della Prima guerra mondiale.

Da un utilizzo in chiave teatrale di spazi come le aule universitarie o di giustizia, al ricorso a linguaggi come la musica, l’arte e la letteratura, risultano evidenti già nell’Italia del lungo Ottocento i prodromi di una “politica dei sentimenti” ancora in buona parte da indagare.

  • Marco Manfredi, Emanuela Minuto, Introduzione
  • I. Linguaggi e circuiti della politica fra triennio repubblicano e Risorgimento
    • Glauco Schettini, Una politica delle emozioni. L’immagine del nemico nei circoli costituzionali cisalpini (1797-1799)
    • Sandro Morachioli, La pittura e le cose. Gli Induno e l’oggettistica patriottica
    • Alessio Petrizzo, Oggetti, esperienze, sentimenti. Metamorfosi della fratellanza in armi nel Quarantotto italiano
    • Elisabetta Caroppo, I canali della politicizzazione del Mezzogiorno d’Italia. Bande civiche e messaggio risorgimentale in Terra d’Otranto tra gli anni Venti e l’Unità
  • II. Luoghi, pratiche e repertori della comunicazione politica nell’Italia liberale
    • Emanuela Minuto, Sognatore, neurastenico, apostolo dell’umanità. Il caso del magistrato Gaetano Meale (Umano)
    • Alessandro Breccia, Garibaldino, giurista, libero pensatore. I discorsi e le lezioni del professor Augusto Pierantoni (1865-1899)
    • Daphne Rozenblatt, La politica della giustizia nel processo Musolino del 1902
    • Marco Fincardi, Alle origini delle dimostrazioni italiane del 1° maggio
    • Marco Manfredi, «Un anarchiste comédien». Pietro Gori, un canone per il movimento anarchico italiano
  • Indice dei nomi
Forse ti interessa anche