I riformismi socialisti al tempo del centro-sinistra

1957-1976

a cura di Enzo Bartocci
Collana: Quaderni della Fondazione Giacomo Brodolini, 7
Pubblicazione: Aprile 2019
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 544, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788833130521
€ 40,00 -15% € 34,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 34,00

Con questo volume si conclude la ricerca “Le culture del Socialismo italiano”, promossa dalla Fondazione Giacomo Brodolini. Gli scritti in esso contenuti sono specificatamente dedicati al periodo di preparazione e di realizzazione dei governi organici di centro-sinistra e riguardano una fase cruciale nella vita del Psi, che vede il suo passaggio da “partito di classe” a partito di una “terza via”, presto abbandonata, sotto l’incalzare di eventi che i socialisti non furono in grado di fronteggiare, presi nella morsa tra Dc e Pci. Una Dc arroccata a difesa dei privilegi consentiti dall’ampiezza della sua rappresentanza e dalla collocazione italiana nello schieramento internazionale; un Pci, maggioritario all’interno del mondo operaio e nel sindacato, non interessato a concedere aperture di credito ad una esperienza politica che lo escludeva.

Del travaglio di quegli anni, segnati da dolorose scissioni e da profondi contrasti interni, la ricerca mette in evidenza alcuni momenti cruciali e in particolare lo svilupparsi, in risposta alle situazioni che verranno a determinarsi negli anni di svolgimento di quella esperienza politica, di orientamenti riformistici diversi dei quali Nenni, De Martino e Lombardi saranno i maggiori esponenti.

  • Enzo Bartocci, Presentazione
  • Paolo Bagnoli, Liberalsocialismo e socialismo. Dalla socialità nuova di Aldo Capitini all’eresia riconosciuta di Tristano Codignola
  • Luca Bufarale, La direzione “centrista” del Psi nel 1948-1949 come prefigurazione del progetto autonomista
  • Enzo Bartocci, I riformismi del Psi nella stagione del centro-sinistra (1957-1968)
  • Tommaso Nencioni, La sinistra del Psi (1956-1963)
  • Paolo Borioni, Massimalismo e riformismo nel socialismo italiano del secondo dopoguerra
  • Alberto Benzoni, Francesco Russolillo, La politica come pedagogia: Riccardo Lombardi e la nazionalizzazione dell’energia elettrica
  • Gianluca Scroccu, La formazione culturale, politica ed economica di Antonio Giolitti e il suo impatto nel Psi
  • Michele Mioni, Il socialismo laico e libertario di Loris Fortuna e la stagione dei diritti civili in Italia
  • Cesare Pinelli, Il contributo dei socialisti al nuovo diritto di famiglia e alle garanzie dei diritti civili
  • Andrea Ricciardi, La critica del riformismo di governo all’interno dell’area laico-socialista (1963-1968)
  • Alberto Benzoni, L’autonomia socialista nel sistema di Yalta
  • Vittorio Emiliani, Cinquantottini. Schede e storie
  • Gli autori
  • Indice dei nomi
Forse ti interessa anche