Semplice, buttato via, moderno

Il “teatro per la vita” di Gianrico Tedeschi

Enrica Tedeschi
Collana: Alia, 6
Pubblicazione: Maggio 2019
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 224, 16 tav., b/n, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788833131245
€ 27,00 -15% € 22,95
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,95

Questa è la storia di come nasce un attore, dall’infanzia vissuta nella cornice delle retoriche fasciste e nutrita dalla vitalità della cultura teatrale milanese, fino agli anni della guerra e della prigionia nei lager nazisti, dove recitare per gli internati italiani era questione di vita o di morte.

Dalla lunga, affettuosa intervista condotta dalla figlia, affiora il profilo di Gianrico Tedeschi (Milano, 1920), un grande protagonista e testimone del teatro italiano del dopoguerra. La biografia individuale, inevitabilmente, è anche un affresco storico-antropologico di un’epoca che ha visto affermarsi tutti i principali interpreti, drammaturghi e registi che hanno contribuito a ridefinire in senso moderno la struttura del teatro italiano.

La difficoltosa nascita del Piccolo di Milano, le opportunità offerte dal­l’Accademia Silvio D’Amico di Roma, le sinergie fra lotta partigiana e sostegno alla cultura e alla ricostruzione del Paese, la scuola dei grandi maestri, da Costa a Strehler, da Visconti a Ronconi, sono tutti segmenti di un racconto in cui destino personale, carriera artistica e contesto intersoggettivo sono profondamente intrecciati e traggono linfa e significato l’uno dall’altro.

  • Prologo
  • Parte prima. Testimone della storia
    • Uno.Venite ad me omnes
    • Due. I cartoni sulle spalle
    • Tre. El nost Milàn
    • Quattro. Il centenario
    • Cinque. La banalità del male
    • Sei. La mitragliatrice la portava il mulo
    • Sette. Recitare nei lager
    • Otto. L’applauso “si sente”
    • Nove. Il lato oscuro della libertà
  • Parte seconda. Interprete della modernità
    • Dieci. Per non essere da meno
    • Undici. L’arte della messa in scena
    • Dodici. Tra il comico e il tragico
    • Tredici. Abbiamo le vigne e abbiamo le acque
  • Intervista a Franca Valeri
  • Luciano Zani, Postfazione. Due anni su novantotto
  • Appendice
    • Teatro
    • Cinema
    • Televisione
    • Radio
    • Pubblicità
  • Indice dei nomi

In copertina: Foto di Leonello Bertolucci (1982).

Enrica Tedeschi

Enrica Tedeschi è stata docente presso l’Università di Roma Tre, dove ha insegnato discipline sociologiche. Tra le sue pubblicazioni: Per una sociologia del Millennio (Marsilio 1989); Il potere dell’audience (Meltemi 2002); Vita da fan (Meltemi 2003); Sociologia e scrittura (Laterza 2005); Il giaguaro e la tigre (Altrimedia 2011); Tra una cultura e l’altra (Cleup 2014). Ha pubblicato il romanzo La casa di Safyia (L’Erudita-Giulio Perrone 2012).

Forse ti interessa anche