Magnificenza monastica a gloria di Dio

L’abbazia di Santa Giustina nel suo secolare cammino storico e artistico

a cura di Giovanna Baldissin Molli e Francesco G. B. Trolese
Collana: I libri di Viella. Arte
Pubblicazione: Novembre 2020
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 604 pp. ill col., 21x29,7 cm, cart.
ISBN: 9788833133133
€ 75,00 -5% € 71,25
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 71,25

La sintesi benedettina Ora, labora et lege corre sottesa a questo volume dedicato al complesso monastico di Santa Giustina, uno tra i più importanti d’Italia, per illustrare la storia plurisecolare del cenobio, considerata sempre in uno stretto rapporto con quella della città.

I numerosi studiosi coinvolti hanno tracciato la storia costruttiva, religiosa, liturgica, culturale e artistica del complesso, a partire dal primo suo costituirsi come sito di culto ad corpus della protomartire padovana, e di seguito nella costruzione romanico-gotica, sostituita, e solo parzialmente conservata, dal nuovo edificio cinquecentesco e dal suo arredo di pregio. La storia del complesso, fino alle vicende della soppressione e del successivo ritorno dei monaci, estesa a toccare la quotidianità dell’oggi, è illustrata anche mediante l’analisi delle sue strutture più qualificate: la biblioteca, la spezieria, la dotazione della sacrestia.

  • Gıovanna Baldissin Molli, Francesco G. B. Trolese, Presentazione
  • Giulio Pagnoni, Riflessioni sul senso di un ritorno e di una presenza all’interno di una pulsante città universitaria e mercantile
  • Antonio Rigon, «Ad eius spem et singularem protectionem est locus iste constructus»
  • Storia
    • Andrea Tilatti, Giustina
    • Francesco Veronese, Santa Giustina e Padova nell’Alto Medioevo (secoli VI-X): fonti, problemi, contesti
    • Marco Bolzonella, «Ad honorem monisterii Sancte Iustine virginis». Considerazioni su una multiforme presenza benedettina nella Padova comunale (secoli xii-xiv)
    • Bruno Castiglioni, La rete delle clientele dell’abbazia di Santa Giustina
    • Francesco G. B. Trolese, Il cenobio di Santa Giustina nell’età carrarese alla luce del ‘Catastico verde’
    • Giannino Carraro, Le chiese dipendenti dall’abbazia di Santa Giustina di Padova
    • Francesco G. B. Trolese, I monaci benedettini di Santa Giustina dalla riforma dell’abate Ludovico Barbo ai nostri giorni
    • Giovanni Silvano, Aspetti della vita economica dell’abbazia di Santa Giustina in epoca moderna
    • Francesco G. B. Trolese, Momenti di storia della biblioteca dell’Abbazia
    • Ilario Tolomio, Dall’aristotelismo alla filosofia dell’esperienza. Cultura filosofica e scuola a Santa Giustina nei secoli XVI-XVIII
    • Paola Mariani, Giordana Mariani Canova, Mariacristina Villani, La cura degli infermi a Santa Giustina: infermeria, spezieria, orto dei semplici
    • Massimo Bisson, Gli organi di Santa Giustina tra XV e XX secolo
    • Liliana Billanovich, Il ritorno dei benedettini a Santa Giustina nel 1919: iter e protagonisti di una vicenda iniziata nel primo decennio del Novecento
    • Antonio Lovato, L’organista Oderisio Maria Gubinelli O.S.B. (1886-1956) e la rinascita liturgico-musicale di Santa Giustina
    • Anna Maria Calapaj Burlini, Nascita e sviluppo dell’Istituto di liturgia pastorale
    • Giannino Carraro, Cronotassi documentata degli abati di Santa Giustina di Padova
  • Arte
    • Valentina Cantone, Paolo Vedovetto, Il complesso paleocristiano: bilancio critico e prospettive di ricerca
    • Giovanna Valenzano, L’avanguardia del pensiero benedettino per il recupero del prestigio perduto: programmi figurativi eccellenti in Santa Giustina dall’età romanica alla gotica
    • Gianmario Guidarelli, L’architettura del monastero e della basilica di Santa Giustina nel XV e XVI secolo
    • Massimo Bisson, Gli spazi del canto: architettura e trasformazioni dei cori abbaziali
    • Matteo Cesarotto, Musica e liturgia a Santa Giustina: il Corale 1
    • Paola Dessì, Canti innovativi nei codici liturgico-musicali settecenteschi della Congregazione di Santa Giustina
    • Giovanna Baldissin Molli, Come un angolo di paradiso. La sacrestia di Santa Giustina
    • Federica Toniolo, La miniatura per la liturgia dal XIII al XVI secolo
    • Vittoria Romani, «Picturae opus adiecit Paulus Calliarius Veronensis celebris pictor». La pala dell’altare maggiore di Santa Giustina
    • Alessandra Pattanaro, Giulio Pietrobelli, Il coro ligneo di Riccardo Taurino e di Battista Marchesi
    • Monica De Vincenti, Simone Guerriero, Le sculture e gli altari barocchi di Santa Giustina
    • Debora Tosato, La pittura del Seicento
    • Andrea Tomezzoli, Il Settecento in pittura
    • Giordana Mariani Canova, Seicento a Santa Giustina: la galleria e l’appartamento dell’abate
    • Giordana Mariani Canova, Arte e spiritualità nella committenza del monastero di Santa Giustina
    • Sara Polli, Giulio Pietrobelli, In appendice al Sacello di San Prosdocimo: le modifiche del Cinquecento
    • Chiara Bonaccorsi, La cappella di San Luca: gli affreschi
    • Giovanna Baldissin Molli, La pala di Andrea Mantegna per la cappella di San Luca
    • Anna Maria Spiazzi, Il coro ligneo di Domenico da Piacenza e Francesco da Parma in Padova
    • Elena Cera, Corredo pittorico e scultoreo del Coro Vecchio
    • Barbara Maria Savy, «Ritrovandose magistro Hieronymo da Bressa depentor qui nel monasterio»: Romanino in Santa Giustina a Padova (1513-1514)
    • Mari Pietrogiovanna , Esempio, sacrificio e purificazione: gli affreschi dell’atrio della sacrestia
    • Doretta Davanzo Poli, Alcune preziose testimonianze tessili
    • Filippo Faccin, L’arca di San Luca e l’arca di San Mattia
    • Barbara Maria Savy, I fatti della vita di Benedetto negli affreschi del chiostro grande di Santa Giustina
    • Filippo Faccin, I chiostri del Capitolo e del Noviziato
    • Sergia Jessi Ferro , Scultura contemporanea: Sartori, Milani, Minerbi, Rollo, Finotti
  • Bibliografia
  • Indice dei nomi di persona
  • Indice dei nomi di luogo
  • Indice dei manoscritti e dei documenti d’archivio
  • Referenze fotografiche

In copertina: Complesso abbaziale di Santa Giustina, veduta aerea.

Sul retro: Basilica di Santa Giustina, Presbiterio e coro.

Forse ti interessa anche