Vedere per credere

Il racconto museale dell’Italia unita

Massimo Baioni
Collana: I libri di Viella, 356
Pubblicazione: Luglio 2020
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 266, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788833134475
€ 24,00 -5% € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,80

Risorgimento, Grande guerra, Fascismo, Resistenza. Gli snodi cruciali dell’Italia contemporanea sono passati anche attraverso la loro “messa in scena” tramite oggetti, dipinti, documenti. Parte integrante del paesaggio memoriale, i musei costituiscono un dispositivo narrativo che contribuisce a plasmare una peculiare lettura e trasmissione del passato.

Il libro ricostruisce vicende ed evoluzioni dei musei storici – con particolare riferimento a quelli intitolati al Risorgimento – dagli ultimi decenni dell’Ottocento agli anni Sessanta del secolo scorso, quando il loro impianto “patriottico” mostra incrinature sempre più vistose.

Coinvolgimento delle istituzioni e ruolo dei direttori, linguaggi e tipologie degli allestimenti, battaglie politiche e ricadute sociali: l’operazione museale si rivela un osservatorio ricco di implicazioni, utile anche a decifrare l’attuale fase di ripensamento dei modelli di rappresentazione, comunicazione e uso pubblico della storia.

  • Premessa
  • 1. Religione della patria e della libertà: Risorgimento in vetrina
    • 1. Celebrare la nuova Italia. La costruzione del pantheon patriottico
    • 2. Torino 1884: dal Padiglione storico ai musei
    • 3. Risorgimento pacificato
    • 4. Geografia museale. Memoria e territorio
    • 5. Milano e Torino
    • 6. In provincia: protagonismo civico e conflitti
    • 7. Quale Risorgimento?
    • 8. Polemiche
  • 2. «È una questione di sentimento»: narrazioni e linguaggi
    • 1. Custodi del tempio
    • 2. Allestimenti: sante reliquie laiche
    • 3. 1906 e dintorni
    • 4. Laboratorio educativo o «vivaio di ricerche»?
    • 5. Dopo il congresso
  • 3. Musei in guerra, 1911-1918
    • 1. Dal giubileo della patria alla Libia
    • 2. Risorgimento e colonialismo
    • 3. 1915-18: il passato ritorna
    • 4. Mettere in scena l’«ultima guerra dell’indipendenza»
    • 5. Il Museo nazionale di Torino e la guerra
    • 6. Mazzini in trincea. Genova e Bergamo
    • 7. Il Meridione, finalmente
    • 8. Dentro e fuori: echi e ricezione
  • 4. All’ombra del littorio. Itinerari museali nell’Italia fascista
    • 1. Rappresentazioni della storia ai confini della patria
    • 2. Oberdan in camicia nera
    • 3. Oltre la tradizione, per «le idealità delle nostre attuali passioni»
    • 4. Le grandi mostre del 1932. Un modello per i musei?
    • 5. «Un costume di lavoro nell’ordine, nella disciplina, nella gerarchia»
    • 6. Un tempio sabaudofascista. Dal 1706 all’impero
    • 7. Nelle guerre del fascismo, tra allineamenti e resilienze periferiche
    • 8. Guerrieri e civilizzatori
    • 9. Irredentismi a confronto
    • 10. Bilanci
  • 5. L’Italia repubblicana. Tra continuità e rinnovamento
    • 1. Il “secondo Risorgimento”
    • 2. Riallestimenti: rinnovamento nella tradizione
    • 3. Relazioni pericolose?
    • 4. Italia 61. Un centenario sospeso tra nostalgia e modernità
    • 5. Celebrazione e contro-memoria
  • Scenari e sfide del nuovo secolo
  • Indice dei nomi

In copertina: Edmondo Abbo, La Mostra del Risorgimento italiano nel monumento a Vittorio Emanuele a Roma, in «La Tribuna Illustrata», 28 settembre - 1° ottobre 1911.

Massimo Baioni

Massimo Baioni è professore associato di Storia contemporanea al Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Milano.

Forse ti interessa anche