Gli artisti spagnoli a Roma tra Sette e Ottocento

Preistoria di un’accademia

Carolina Brook
Collana: I libri di Viella. Arte
Pubblicazione: Novembre 2020
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 208 + 48 pp. ill., 17x24 cm, bross.
ISBN: 9788833137216
€ 38,00 -5% € 36,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 36,10

Sulla fondazione dell’Accademia di Spagna a Roma sono stati condotti negli anni diversi studi, volti a documentarne l’avvio nel 1873 e il consolidamento. In realtà l’istituzione affondava le sue radici e le sue premesse nel XVIII secolo, ed è proprio sull’analisi del periodo che va dalla metà del Sette­cento alla metà dell’Ottocento che si concentra questo volume. Sono infatti quelle condizioni storiche e quelle espe­rienze culturali ed estetiche che hanno reso possibile, dopo un ampio margine di tem­po, la creazione di un’accademia per le belle arti spagnola nella capitale pontificia.

La data di apertura dell’Accademia di Spagna apparirebbe del tutto anacronistica se non la si considerasse come il risultato di un lento percorso di elaborazione, nel quale le vicende dei numerosi artisti iberici presenti a Roma si sono intrecciate a diversi tentativi di regolamentarne e organizzarne la presenza.

  • Introduzione
  • 1. La pratica del pensionato romano e il Regolamento del 1758
    • Tentativi per l’istituzione di un’accademia di belle arti a Roma e in Spagna
    • La fondazione dell’Accademia di San Fernando a Madrid
    • Il Regolamento delle pensioni per Roma del 1758 (Instrucción)
    • Francisco Preciado de la Vega
    • Preciado accademico di San Luca e direttore dei pensionati spagnoli
  • 2. Gli artisti pensionati a Roma nella seconda metà del Settecento
    • La prima promozione di artisti
    • Fortuna e sfortuna delle teorie di Anton Raphael Mengs sull’Accademia di San Fernando
    • La seconda promozione di artisti
    • Gli allievi spagnoli di Mengs
  • 3. Nuove leve di artisti nel XIX secolo
    • La prima generazione dell’Ottocento: i pittori
    • Gli scultori
    • Il Regolamento delle pensioni per Roma del 1807
  • 4. Verso l’Accademia
    • Il Regolamento delle pensioni per Roma del 1830
    • Antonio Solá direttore dei pensionati spagnoli
    • Le promozioni di artisti
  • Bibliografia
  • Crediti fotografici
  • Elenco delle illustrazioni
  • Indice dei nomi

In copertina: Isidro Carnicero, Antinoo Albani (copia dall’antico), 1761, Madrid, Real Academia de Bellas Artes de San Fernando.

Carolina Brook

Carolina Brook, docente di Didattica dell’arte e del museo all’Università di Chieti-Pescara G. D’Annunzio, si occupa della cultura artistica del XVIII secolo e in particolare delle relazioni e scambi fra Roma e i diversi contesti europei. Ha curato le mostre Roma e l’Antico. Realtà e visione nel 700 (2010), Hogarth, Reynolds, Turner. Pittura inglese verso la modernità (2014), Il Museo Universale. Dal sogno di Napoleone a Canova (2016), Roma-Parigi. Accademie a confronto (2016), Roma-Londra. Scambi, modelli e temi tra l’Accademia di San Luca e la cultura artistica britannica nel secoli XVIII e XIX (2018).

Forse ti interessa anche
  • La cattedrale e la città

    Atti del Convegno internazionale di studi
    (Terracina, 9-10 febbraio 2018)
    a cura di Maria Teresa Gigliozzi e Mariella Nuzzo
    2020, pp. 296+32 ill. col.
    € 48,00 -5% € 45,60
  • a cura di Raffaella Morselli e Cecilia Paolini
    2020, pp. 340+16 ill. col.
    € 38,00 -5% € 36,10
  • Teoria e rappresentazione del mondo animale dal Medioevo all’Età moderna
    a cura di Stefano Riccioni e Luigi Perissinotto
    2019, pp. 336
    € 44,00 -5% € 41,80
  • Omaggio a Khaled al-As‘ad martire del patrimonio culturale
    a cura di Marco Di Branco e Maria Teresa Grassi
    2019, pp. 112
    € 25,00 -5% € 23,75