Inferni medievali

Dipingere il mondo dei morti per orientare la società dei vivi

Andrea Gamberini
Collana: La storia. Temi, 92
Pubblicazione: Ottobre 2021
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 216, ill., col., 21x21 cm, bross.
ISBN: 9788833137940
€ 34,00 -5% € 32,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 32,30
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788833139364
€ 19,99
Acquista Acquista Acquista

Come ben sapevano i predicatori medievali, delle due grandi leve del comportamento umano – la paura del castigo e la speranza del premio – la più efficace era la prima. Di qui, allora, lo sviluppo di immagini dell’Inferno che fra Tre e Quattrocento sono sempre più complesse e crude, così da turbare gli animi e smuovere le coscienze. Ma in che direzione? E a quale scopo? La domanda è assai meno scontata di quanto non possa apparire. Dal momento, infatti, che gli exempla negativi avevano senso solo in funzione di quelli positivi, il grande teatro dei reprobi si prestava anche ad una lettura al contrario, in cui le figure dei peccatori, lungi dal costituire solo un terribile ammonimento, indirizzavano il fedele verso atteggiamenti speculari e opposti a quelli puniti.

La critica si faceva insomma proposta, complici le scelte iconografiche di artisti e committenti (comunità, privati, confraternite, ordini religiosi, ecc.), che attraverso il tema dell’Inferno potevano esprimere i propri ideali di convivenza civile.

  • Premessa
  • 1. Le ragioni di una scelta
  • 2. Alle origini dell’incubo
  • 3. Peccati di genere: la tavola della Vaticana
  • 4. Affari di famiglia
  • 5. La società comunale e i suoi nemici
  • 6. Riflessi confraternali
  • 7. Le religiones novae
  • 8. Tensioni politiche e baruffe fratesche
  • 9. Ebrei, turchi, tartari
  • 10. Il dantismo dei pittori
  • 11. Epilogo. Dagli Inferni all’Antinferno
  • Bibliografia
  • Indice dei nomi di persona
  • Indice dei nomi di luogo

In copertina: elaborazione da una miniatura di Cristoforo de Predis per la Vita de Santo Yoachin e de Santa Anna e de la nativitate de lo nostro Signor, 1472, Ms. Varia 124 , c. 153r. Torino, Musei Reali – Biblioteca Reale. Su concessione del © MiC Musei Reali, Biblioteca Reale di Torino.

Andrea Gamberini

Andrea Gamberini insegna Storia medievale presso l’Università di Milano. Con i nostri tipi ha pubblicato, fra gli altri, La città assediata (2003), Oltre le città (2009), La legittimità contesa (2016), e ha curato, con Isabella Lazzarini, Lo Stato del Rinascimento in Italia (2014).

Forse ti interessa anche