Le uniformi della Repubblica

Esercito, armamenti e politica in Italia (1945-1949)

Andrea Argenio
Collana: I libri di Viella, 391
Pubblicazione: Agosto 2021
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 200, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788833138084
€ 24,00 -5% € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,80
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788833139180
€ 13,99
Acquista Acquista Acquista

La fine della Seconda guerra mondiale, l’instaurazione di uno Stato democratico e l’entrata in vigore della Costituzione repubblicana posero una sfida inedita al nuovo esercito italiano ricostruito dopo il 1945.

Il confronto con la classe politica antifascista che aveva un atteggiamento diffidente nei confronti del mondo militare – tanto che cercò, durante gli anni immediatamente successivi alla guerra, pur nel rispetto dell’autonomia, di controllarlo – sarà caratterizzato da una sfiducia crescente da parte di entrambi. Sarà solo il difficile cammino per l’inserimento dell’Italia nella Nato a far emergere un rinnovato ruolo degli alti ufficiali dell’esercito, che si rivelerà decisivo per la scelta atlantica del Paese.

Attraverso l’analisi di documenti di archivio italiani e statunitensi, della stampa di partito e di opinione e di una vasta bibliografia, il volume offre un quadro del complesso rapporto tra politici e militari in un periodo così importante della storia italiana.

  • Introduzione
  • 1. Forze armate e politica
    • 1. Una guerra perduta
    • 2. Un punto d'incontro tra militari e politici: la Consulta nazionale
    • 3. Un futuro difficile
  • 2. Ricostruire
    • 1. Verso la Repubblica
    • 2. Una Costituzione da scrivere
    • 3. Il terzo governo De Gasperi
    • 4. L'unificazione dei dicasteri militari
  • 3. La Guerra fredda
    • 1. La ricostruzione dell'Esercito: da Londra a Washington
    • 2. Le elezioni del 1948
  • 4. L'ora delle scelte
    • 1. L'attentato a Togliatti
    • 2. Le reazioni dei militari
    • 3. I dubbi sul Patto di Bruxelles
    • 4. Un'opzione difficile
    • 5. Due mozioni
    • 6. La missione Marras
    • 7. Bilancio della missione
    • 8. La scelta
  • Conclusioni
  • Indice dei nomi

In copertina: Rivista militare del 1 giugno 1949: il Presidente della Repubblica Luigi Einaudi è il primo a sinistra accanto al ministro della Difesa Randolfo Pacciardi. Autorizzazione dell’Archivio storico della Presidenza della Repubblica.

Andrea Argenio

Andrea Argenio insegna Storia contemporanea all’Istituto di Alti Studi Mediatori Linguistici “Carlo Bo” di Roma ed è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Roma Tre. Fa parte del Comitato editoriale di «Mondo contemporaneo».

Forse ti interessa anche
  • Il movimento per la riforma della Pubblica Sicurezza (1969-1981)
    Michele Di Giorgio
    2019, pp. 304
    € 29,00 -5% € 27,55
  • Rivolte di popolo e conflitti di fazione nelle guerre d’Italia (1494-1531)
    Carlo Taviani
    2021, pp. 180
    € 23,00 -5% € 21,85
  • Le memorie dei sopravvissuti tra testimonianza e ricerca storica
    a cura di Filippo Focardi
    2021, pp. 352
    € 30,00 -5% € 28,50
  • Storia di un predicatore nell’Italia del Rinascimento
    Michele Lodone
    2021, pp. 284
    € 29,00 -5% € 27,55