Governare la Lombardia carolingia

(774-924)

Igor Santos Salazar
Collana: Altomedioevo, 9
Pubblicazione: Ottobre 2021
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 334, 14x21 cm, bross.
ISBN: 9788833138152
€ 30,00 -5% € 28,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 28,50
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788833139319
€ 17,99
Acquista Acquista Acquista

Prendendo spunto dalla Lombardia, intesa in un’accezione geografica più larga di quella odierna, il volume indaga il governo carolingio in Italia, lungo un arco cronologico che si spinge oltre il tradizionale limite rappresentato dalla morte di Carlo III (888), per giungere fino all’assassinio di Berengario, nel 924, vero turning point per le strutture politiche del regnum.

Si analizza qui nel dettaglio la storia politica attraverso l’interpretazione del “paesaggio documentario” lombardo, ripercorrendo le reti di relazioni mediante le quali il potere regio e imperiale si proiettava sul territorio – soprattutto tramite un articolato universo di “ufficiali”. L’autore riesce così a ricostruire e definire il ruolo del fisco regio e degli spazi di rappresentazione dell’autorità carolingia, tra assemblee, città e palatia rurali.

  • Abbreviazioni
  • Introduzione. Stato altomedievale e Lombardia carolingia (774-924)
    • 1. I dibattiti sulla statualità altomedievale
    • 2. La Lombardia carolingia
    • 3. Le ragioni di una scelta
  • 1. I fondi documentari dell’Alto Medioevo lombardo: storia e geografia
    • 1. Tutto è disperdersi, non tutto è sparir
    • 2. Le edizioni: da Porro Lambertenghi alla seconda serie delle Chartae Latinae Antiquiores
    • 3. Tra munimina e deperdita: la cultura scritta dei laici e gli archivi dell’autorità pubblica
    • 4. Le due Lombardie: per una geografia della documentazione scritta
  • 2. Governare la Lombardia carolingia
    • 1. Dopo la conquista: re franchi per i Longobardi (774-818)
    • 2. Controllare il Regno, ambire all’Impero (822-875)
    • 3. Le guerre civili (875-905)
    • 4. Un uomo solo al comando? Berengario da re a imperatore (905-924)
  • 3. Uomini e governo: statualità fra ideale e pratica
    • 1. Pensare l’ideale: la res publica nella voce degli intellettuali
    • 2. Compiere il reale: la voce dei vescovi e dei conti
    • 3. Un baule pieno di gente: ufficiali minori, élite e governance su scala locale
  • 4. Le basi economiche del regnum e gli spazi dell’autorità
    • 1. L’amministrazione del fisco da Carlo Magno a Bernardo (774-818)
    • 2. I beni «iure regni nostri» (822-924)
    • 3. Gli spazi dell’autorità
  • La Lombardia carolingia: una conclusione
  • Fonti e bibliografia
  • Indice dei nomi di persona
  • Indice dei nomi di luogo

In copertina: Cava De’ Tirreni, Biblioteca statale del Monumento nazionale della Abbazia Benedettina della Ss. Trinità, Codices Cavenses, Cod. 4, Codex legum Langobardorum / Capitularia Regum Francorum, f. 238r.

Igor Santos Salazar

Igor Santos Salazar, medievista, si occupa di potere, istituzioni e territorio nell’Alto Medioevo (secoli VI-XI) in un’ottica di storia comparata tra Spagna (Castiglia e Paesi Baschi) e Italia (Lombardia, Emilia e Toscana), in stretto dialogo con l’archeologia. È autore delle monografie Una terra contesa: spazi, poteri e società nell’Emilia orientale dei secoli VI-X (Firenze 2011) e Balmaseda Medieval. Una villa en la frontera (Vitoria 2021). Ha inoltre curato, insieme a B. del Bo, Carne e macellai tra Italia e Spagna nel Medioevo. Economia, politica, società. Carne y carniceros en Italia y España durante la Edad Media. Economía, política, sociedad (Milano 2020).

Forse ti interessa anche
  • Frammenti di un racconto (secoli VI-XI)
    Francesco Borri
    2016, pp. 288
    € 28,00 -5% € 26,60
  • Un percorso attraverso le fonti
    A cura di Francesco Lo Monaco e Francesco Mores
    2012, pp. 168
    € 16,00 -5% € 15,20
  • Storia e memoria di una capitale altomedievale
    Piero Majocchi
    2008, pp. 384
    € 35,00 -5% € 33,25
  • Storia, memoria e diritto di un popolo germanico
    A cura di Claudio Azzara e Stefano Gasparri
    2005, pp. 452
    € 35,00 -5% € 33,25