Leonardo e Machiavelli

Vite incrociate

Patrick Boucheron
Collana: La storia. Temi, 37
Pubblicazione: Maggio 2014
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 160, ill. b/n, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867280605
€ 19,00 -15% € 16,15
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 16,15
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788867283569
€ 13,99
Acquista Acquista Acquista
ePUB con Adobe DRM
ISBN: 9788867286058
€ 13,99
Acquista Acquista Acquista

Urbino, giugno 1502: il trentatreenne Niccolò Machiavelli è stato inviato dalla Cancelleria fiorentina presso il giovane Cesare Borgia, celebre ormai per la forza, l’insolenza, l’audacia con cui si avvia a diventare il signore dell’Italia centrale, e che potrebbero fare di lui il “principe dei tempi nuovi”. Ma una terza persona si aggira nei meandri di Palazzo Ducale: Leonardo da Vinci, cinquantadue anni e una fama sconfinata, alla ricerca di un nuovo mecenate. Forse non sapremo mai di che cosa parlarono i due “geni” fiorentini, ma sappiamo che non era la prima volta che si incontravano, e che non sarebbe stata l’ultima.

È da qui che parte la sfida raccolta da Patrick Boucheron: come raccontare, da storico, una vicenda attestata solo da frammenti sparsi e sconnessi? Come dare coerenza al racconto senza nascondere le contraddizioni e i vuoti lasciati dal passato? Quali sono i confini tra una ricostruzione fondata sulle prove e l’interpretazione che può darne lo storico? Una manciata di documenti, esili tracce, echi disseminati qua e là, che pure si possono far dialogare, porre a confronto, illuminando le zone d’ombra, dando voce ad una muta conversazione, mettendo insieme l’intima connivenza tra due mondi, tra due sogni, tra due ambizioni.

Di quei tempi instabili e inquieti, scorrono così sotto i nostri occhi immagini di guerre e congiure, gli intrighi della politica e i giochi della diplomazia, sotto la lente acuta e febbrile della scrittura di Machiavelli, in quella fase di gestazione che lo porterà alla stesura del Principe. Ma ripercorriamo quella stagione irripetibile anche attraverso il “genio” di Leonardo: dalle invenzioni scientifiche alle innovazioni artistiche, dagli studi sul volo a quelli sulle acque, dai progetti di deviazione del corso dell’Arno al mistero che ancora avvolge la composizione de La battaglia di Anghiari, il cui contratto di committenza reca la firma di Niccolò Machiavelli.

  • 1. Appuntamento mancato a Urbino
  • 2. Le partenze, i bilanci, le promesse tradite
  • 3. Principi: abbozzi di ritratti
  • 4. Un taccuino sulle vie di Romagna
  • 5. All’improvviso, Cesare Borgia
  • 6. «Dov’è il Valentino?»
  • 7. Arginare la furia del fiume
  • 8. La battaglia, in una manciata di sabbia che si perde nel vento
  • 9. Finire non è niente
  • Vite incrociate
  • Debiti, testi, fonti
  • Postfazione all’edizione italiana
  • Indice dei nomi

Patrick Boucheron

Patrick Boucheron insegna Storia medievale all’Università Paris I Panthéon-Sorbonne. Ha pubblicato numerosi studi sull’Italia del Quattrocento e, recentemente, ha diretto una monumentale Histoire du monde au XVe siècle, Fayard, Paris 2009.

Edizione originale: Léonard et Machiavel, Editions Verdier, Lagrasse 2008.

Traduzione di Michela Paternesi
A cura di Amedeo De Vincentiis

Forse ti interessa anche