Innocenzo XI Odescalchi

Papa, politico, committente

a cura di Richard Bösel, Antonio Menniti Ippolito, Andrea Spiriti, Claudio Strinati e Maria Antonietta Visceglia
Collana: I libri di Viella, 182
Pubblicazione: Ottobre 2014
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 488, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867282050
€ 42,00 -5% € 39,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 39,90
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788867285310
€ 23,99
Acquista Acquista Acquista

Il papato del comasco Innocenzo XI Odescalchi (1676-1689) rappresenta uno snodo decisivo nella rielaborazione della funzione e del valore simbolico del romano pontefice in quello che è stato definito il tempo della crisi della coscienza europea.

Il risanamento delle finanze pontificie, il ruolo nodale nella vittoria viennese sui turchi e nella riconquista dell’Ungheria, la creazione del nuovo asse pontificio-imperiale-polacco, il tentativo di abolire il nepotismo e il coraggioso sforzo di riformulazione degli equilibri curiali, sono solo alcune delle tappe di uno dei pontificati più importanti dell’età moderna. Ma il papato Odescalchi può rivelarsi significativo anche sotto il profilo della committenza architettonica e figurativa.

Di tutto ciò danno conto, fornendo un quadro aggiornato e di respiro europeo, i saggi qui raccolti.

  • Premessa (p. 9)
  • I. Storia politica
    • Maria Antonietta Visceglia, Il papato innocenziano: storiografia e problemi. Una introduzione (p. 13)
    • Antonio Menniti Ippolito, Papa e santo o “uomo da bene”? Considerazioni sulla biografia di Innocenzo XI (p. 27)
    • Silvano Giordano, Uomini e dinamiche di Curia durante il pontificato di Innocenzo XI (p. 41)
    • Francesco Bustaffa, Innocenzo XI e Michelangelo Ricci (p. 57)
    • Jean-Louis Quantin, La censure romaine et la crise gallicane: les condamnations de livres dans le conflit entre Louis XIV et Innocent XI (p. 75)
    • Jean-Pascal Gay, Affinités (s)électives. Innocent XI et Tirso González de Santalla: aspirations réformistes et idéologisation du catholicisme à la fin du XVIIe siècle (p. 113)
    • Stefano Villani, Un papa “protestante”: Innocenzo XI e l’Inghilterra di Giacomo II Stuart (p. 145)
    • Peter Rauscher, Defence and Expansion. Emperor Leopold I, Pope Innocent XI and Financing the Wars against the Ottoman Empire in the Late 17th Century (p. 167)
    • Ilber Ortayli, Le condizioni economiche e amministrative dell’Impero ottomano dopo il secondo assedio di Vienna (p. 185)
    • Antal Molnár, Le missioni balcaniche durante il pontificato di Innocenzo XI (1676-1689): dall’apogeo alla rovina (p. 193)
    • Péter Tusor, La Santa Sede e l’Ungheria durante il pontificato di Innocenzo XI (p. 209)
    • Gaetano Platania, Un acerrimo nemico dell’infedele Turco: il beato Innocenzo XI Odescalchi (p. 221)
  • II. Storia della “civiltà”
    • Andrea Spiriti, Innocenzo XI fra arte, letteratura e scienza: un papato poliedrico (p. 247)
    • Andrea Spiriti, Innocenzo XI amico delle Arti (p. 251)
    • Claudio Strinati, Innocenzo XI e la pittura romana (p. 265)
    • Marcello Fagiolo, Roma di Innocenzo XI: la città, la scienza, le feste e l’incontro con Le Nôtre (p. 275)
    • Mario Bevilacqua, Cartografia e immagini urbane. Giovanni Battista Falda e Cornelis Meyer nella Roma di Innocenzo XI (p. 289)
    • Sebastiano Roberto, Affermazione politica e rappresentazione del “sacro”: i progetti dei Francesi a Trinità dei Monti in età innocenziana (p. 309)
    • Lydia Salviucci Insolera, L’obbedienza dell’artista gesuita Andrea Pozzo a papa Innocenzo XI: alcune riflessioni sul ruolo di un artista cristiano del Seicento (p. 331)
    • Ulrike Seeger, Trofei delle guerre austro-turche: concetti architettonici e figurativi della nobiltà dopo l’assedio di Vienna (p. 343)
    • Mariusz Smoliński, Progetti per il monumento di Giovanni III Sobieski a Roma (p. 353)
    • Andrea Sommer-Mathis, Le feste celebrate in Europa per la liberazione di Vienna nel 1683 (p. 363)
    • Laura Facchin, Committenze artistiche degli Odescalchi nello Stato di Milano: un primo bilancio (p. 375)
    • Sandra Costa, Livio Odescalchi (1658-1713): un appassionato d’arte alla corte pontificia (p. 411)
    • Cristina Ruggero, «Dextera tua Domine percussit inimicum». La tomba di Innocenzo XI e un bassorilievo di Pierre Legros (p. 431)
    • Salvatore Canneto, Il pontefice, la basilissa, le accademie. Per una storia della poesia a Roma negli anni di Innocenzo XI (p. 449)
  • Indice dei nomi (p. 469)
Forse ti interessa anche
  • The Balkan Catholics between Roman Reform and Ottoman Reality
    Antal Molnár
    2019, pp. 268
    € 40,00 -5% € 38,00
  • La corte e la politica internazionale (secoli XV-XVII)
    Maria Antonietta Visceglia
    2018, pp. 404
    € 36,00 -5% € 34,20
  • Continuità e mutamenti dal Medioevo ad oggi
    Agostino Paravicini Bagliani, Maria Antonietta Visceglia
    2018, pp. 312
    € 27,00 -5% € 25,65
  • Nell’ottantesimo anniversario della Giunta centrale per gli studi storici
    a cura di Andrea Giardina e Maria Antonietta Visceglia
    2018, pp. 312
    € 26,00 -5% € 24,70