La fucina di Vulcano

I metalli nel mondo antico: storia, tecnologia, conservazione

Licia Vlad Borrelli
Collana: I libri di Viella. Arte
Pubblicazione: Giugno 2014
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 172, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867282784
€ 19,00 -15% € 16,15
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 16,15

La conoscenza dei metalli e delle loro potenzialità fu, se non forse la maggiore, certamente una delle principali conquiste degli uomini della protostoria, poiché ne trasformò radicalmente gli usi e i costumi.

Questo libro si propone di tracciarne le vicende dalle remote origini, che fornirono temi al mito, alla letteratura, alle arti figurative, fino alle più evolute applicazioni tecniche e formali realizzate nel mondo antico.

Le caratteristiche e le peculiarità di ciascun metallo sono esaminate in relazione alla loro diffusione e alla produzione artistica a cui fornirono la materia. Una particolare attenzione viene dedicata alle alterazioni e ai provvedimenti conservativi. Segue l’illustrazione di alcuni interventi di particolare rilievo che confermano come la capillare analisi effettuata attraverso un restauro possa fornire elementi determinanti non solo per la morfologia, la natura e gli aspetti tecnici di un’opera, ma anche per la sua valutazione critica.

  • 1. Introduzione
    • 1. Gli esordi (p. 9)
    • 2. Riferimenti letterari (p .12)
    • 3. Le testimonianze figurative (p. 20)
    • 4. Le fonti (p. 22)
    • 5. Le miniere (p. 24)
  • 2. I metalli
    • 1. Rame (p. 27)
    • 2. Stagno (p. 39)
    • 3. Piombo (p. 42)
    • 4. Arsenico (p. 44)
    • 5. Antimonio (p. 45)
    • 6. Bronzo (p. 45)
    • 7. Ferro (p. 75)
    • 8. Argento (p. 83)
    • 9. Oro (p. 89)
    • 10. Mercurio (p. 100)
    • 11. Zinco (p. 101)
  • 3. Alterazioni e provvedimenti conservativi
    • 1. La corrosione (p. 103)
    • 2. Primi approcci scientifici (p. 106)
    • 3. Le indagini archeometriche (p. 108)
    • 4. Provvedimenti conservativi (p. 111)
    • 5. Recenti interventi di particolare rilievo (p. 112)
  • Abbreviazioni (p.129)
  • Autori classici citati (p.131)
  • Riferimenti bibliografici (p.133)
  • Indice dei nomi, dei luoghi e delle cose notevoli (p.155)

Licia Vlad Borrelli

Licia Vlad Borrelli, archeologa, allieva di Ranuccio Bianchi Bandinelli e collaboratrice di Cesare Brandi all’Istituto Centrale del Restauro, di cui dirigerà a lungo il settore archeologico, è stata ispettore centrale del Ministero per i Beni e le Attività culturali, impegnata in missioni di scavo, restauro, consulenze sia in Italia che all’estero, membro di commissioni internazionali (presso l’Unesco, il Consiglio d’Europa e altri ancora), insegnante all’ICR, in varie università e scuole di perfezionamento. È da sempre impegnata a coniugare lavoro sul campo e riflessione critica, uso corretto delle fonti e giudizio storico, interdisciplinarietà e competenze specifiche, fiducia nella scienza e ricerca storica, didattica e studio, nella convinzione che la “verità”, in questa come in altre discipline, si possa raggiungere solo attraverso il continuo confronto e verifica dei metodi di indagine.

Forse ti interessa anche