Società e poteri nell’Italia medievale

Studi degli allievi per Jean-Claude Maire Vigueur

A cura di Silvia Diacciati e Lorenzo Tanzini
Collana: I libri di Viella, 176
Pubblicazione: Aprile 2014
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 204, 15x21 cm, breoss.
ISBN: 9788867282852
€ 23,00 -5% € 21,85
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 21,85

Il volume raccoglie una serie di saggi nati a partire dalle esperienze di ricerca di Jean-Claude Maire Vigueur e dai percorsi di dottorato da lui diretti tra l’Italia e la Francia. Si tratta di approfondimenti che colgono un periodo storico vasto, quello dell’Italia tra il XII e il XV secolo, da molteplici punti di osservazione: le istituzioni cittadine e la loro cultura, le forme di organizzazione e le pratiche sociali delle aristocrazie, le attività economiche nelle campagne, la storia di Roma medievale.

Un percorso variegato ma tenuto insieme da alcuni lineamenti di metodo profondi. Da una parte, l’approccio alla politica e alle istituzioni sempre mediato da una attenta considerazione degli attori sociali nelle loro caratteristiche peculiari; dall’altro, lo sguardo rivolto alla metodologia della ricerca, alla comprensione delle dinamiche documentarie e ai risvolti di comunicazione culturale che il fare storia si pone. Queste caratteristiche fanno del magistero di Maire Vigueur una tradizione di studi ben delineata, che trova interpreti in una giovane generazione di studiosi sia in Italia che in Francia.

  • Élisabeth Crouzet-Pavan, Avant-propos (p. 7-17
  • Enrico Faini, Società di torre e società cittadina. Sui pacta turris del XII secolo (p. 19-39)
  • Tommaso Casini, Storia medievale ed esperimenti naturali di storia: alcuni spunti di ricerca sulla violenza collettiva organizzata nelle campagne toscane del tardo secolo XII e del secolo XIII (p. 41-58)
  • Silvia Diacciati, Lorenzo Tanzini, Uno spazio per il potere: palazzi pubblici nell’Italia comunale (p. 59-80)
  • Ilaria Taddei, La Toscane, terre d’élection du vituperium. Une note (p. 81-93)
  • Andrea Barlucchi, Immagini dalla crisi trecentesca: il Mercatale di San Salvatore di Leccio (p. 95-114)
  • Jean-Baptiste Delzant, Dénoncer le tyran. Éléments sur l’étude du langage politique dans les petits centres urbains (Italie, fin du Moyen Âge) (p. 115-129)
  • Clémence Revest, La prise de Rome le 8 juin 1413, vue par les curialistes de Jean XXIII (p. 131-146)
  • Cécile Troadec, «Breviter loquendo tutti paiono vaccari»: l’économie de l’élevage à Rome au XVe siècle (p. 147-160)
  • Patrizia Meli, Cerimonie nella Napoli aragonese: la caccia agli Astroni (p. 161-180)
  • Francesco Barone, Il tema aleramico tra erudizione e storiografia di interesse siciliano (secoli XVI-XX) (p. 181-201)
Forse ti interessa anche
  • Sardegna e Mediterraneo tra antichità e medioevo
    a cura di Lorenzo Tanzini
    2020, pp. 352
    € 42,00 -5% € 39,90
  • Indagini sullo spazio politico nell’Italia medievale ed oltre
    a cura di Jacques Chiffoleau, Etienne Hubert, Roberta Mucciarelli
    2018, pp. 388
    € 34,00 -5% € 32,30
  • Memoria e immaginario politico dei cavalieri-cittadini (secoli XII-XIII)
    Enrico Faini
    2018, pp. 232
    € 27,00 -5% € 25,65
  • edited by Sandro Carocci and Isabella Lazzarini
    2018, pp. 430
    € 75,00 -5% € 71,25