Lo sguardo lungimirante delle capitali. Saggi in onore di Francesca Bocchi

The far-sighted gaze of capital cities. Essays in honour of Francesca Bocchi

a cura di / edited by Rosa Smurra, Hubert Houben, Manuela Ghizzoni
Collana: I libri di Viella, 180
Pubblicazione: Luglio 2014
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 460, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867283132
€ 48,00 -15% € 40,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 40,80
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788867283668
€ 31,99
Acquista Acquista Acquista

Questo volume rende omaggio a Francesca Bocchi, storica delle città medievali, ma con aperture alle età precedenti e successive. Il taglio cronologico dato a Lo sguardo lungimirante delle capitali è quindi ampio, come lo spazio geografico che abbraccia. Non si tratta in senso stretto delle capitali di stati nazionali o regionali, ma anche di città a capo di circoscrizioni territoriali più piccole, su cui esse hanno svolto un ruolo dominante.

This volume renders homage to Francesca Bocchi, historian not only of medieval cities, but also of the cities preceding and following that epoch. The chronological boundaries given to The far-sighted gaze of capital cities is consequently deliberately broad, and itself speaks to the expansive geographical space. The concept of a capital city is not narrowly limited to national, regional, or state capitals, but includes cities at the head of smaller territorial environs upon which they have developed a dominating role.

  • Premessa / Preface (p. 9)
  • L’itinerario storiografico di Francesca Bocchi: dalla “città narrata” alla “città virtuale”, di Cosimo Damiano Fonseca (p. 13)
  • I. Diventare capitale / Becoming a capital city
    • Derek Keene, Capital cities in medieval England to 1300 (p. 21)
    • Josef Žemlička, Medieval Prague and the transformations of its structure (p. 61)
    • Michel Pauly, Quelle capitale pour le duché de Luxembourg? (p. 79)
    • Thomas Riis, Why Copenhagen became the capital of Denmark (p. 99)
    • Paola Porta, Un vescovo e la sua “capitale”: il caso di Trento (p. 113)
    • Sandrine Lavaud, Bordeaux à la fin du Moyen Âge ou le destin contrarié d’une capitale régionale (p. 143)
    • Pim Kooij, City-state formation and centralization in the Netherlands 1400-1600. How Italian were Dutch cities? (p. 165)
    • Sven Lilja, From medieval town to capital city: Stockholm in the 17th Century (p. 183)
  • II. Potere e società / Power and society
    • Elisa Occhipinti, La famiglia milanese dei Grassi in età comunale (p. 199)
    • Giancarlo Andenna, Rivolte contadine per la difesa di diritti comunitari. Novara nella seconda metà del Quattrocento (p. 213)
    • Sarah Rubin Blanshei, Aristocratization of late medieval-early modern Bolognese government and society (p. 231)
    • Roman Czaja, Social mobility as a paradigm of research on cities in central and east-central Europe in the late Middle Ages (p. 249)
    • Giorgio Chittolini, Le rivendiche territoriali di una piccola capitale mancata: la Cronaca di Tortona di Tomeno Berruti (p. 261)
  • III. Trasformazioni e infrastrutture / Infrastructures and “modernization”
    • Rosa Smurra, Amalasunta regia mater e Ravenna. Una donna per una capitale ostrogota (p. 283)
    • Guy Geltner, Finding matter out of place: Bologna’s fango (“dirt”)notary in the history of premodern public health (p. 307)
    • Giovanni Vitolo, Buon governo e decoro urbano nel Mezzogiorno aragonese. Il caso di Castel Baronia (Avellino) (p. 323)
    • Marjatta Hietala, Helsinki, an innovative capital (p. 329)
    • Angela Marino, La partecipazione della Banca d’Italia alla costruzione di Roma capitale (p. 343)
  • IV. Visione e immagine / Perception and image
    • Antonio Carile, Il culto di san Costantino a Costantinopoli (p. 391)
    • Mario Ascheri, Siena capitale: quale itinerario? (p. 401)
    • Ferdinand Opll, Topographical naming in medieval towns as a mirror of spatial perception (p. 411)
    • Pietro De Leo, Da “capitale” bizantina a principato aldobrandino: Rossano in un’inedita descrizione dell’inizio del XVII secolo (p. 423)
    • Magda Pinheiro, Visions de Lisbonne: la ville dans les mémoires des voyageurs étrangers (fin du XVIIIe milieu du XIXe siècle) (p. 443)
  • Autori e curatori / Authors and editors (p. 455)
Forse ti interessa anche