Antigiudaismo

La tradizione occidentale

David Nirenberg
traduzione di Giuliana Adamo e Paolo Cherchi
Collana: La storia. Temi, 49
Pubblicazione: Gennaio 2016
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 444, 15,5x23 cm, bross.
ISBN: 9788867284535
€ 39,00 -15% € 33,15
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 33,15

L’antigiudaismo che esamina David Nirenberg in questo libro non è solo l’insieme dei pregiudizi e delle persecuzioni contro gli ebrei: è una delle modalità fondamentali con cui il pensiero occidentale ha definito se stesso e il proprio modo di interpretare il mondo in contrapposizione a una tradizione diversa. Come spiega l’autore, «L’antigiudaismo non va inteso come un anfratto arcaico e irrazionale nel vasto edificio del pensiero occidentale, ma come uno dei principali strumenti con cui tale edificio è stato costruito». Se l’antisemitismo prende di mira la concreta esistenza degli ebrei, le loro pratiche culturali e religiose, l’antigiudaismo si concentra su tratti e caratteri attribuiti all’influenza della tradizione ebraica ma rintracciabili anche al di fuori di essa, dal letteralismo religioso al materialismo.

Già nel mondo antico si affaccia il motivo ricorrente di una “diversità ebraica” che anticipa, spesso con toni e caratteri simili, l’antigiudaismo cristiano e occidentale: è da qui che parte il viaggio di Nirenberg, per tracciare la storia del rapporto dell’Occidente (e del mondo islamico) con l’idea di giudaismo, in un percorso che da san Paolo arriva fino alla tormentata riflessione novecentesca sulle cause dell’antisemitismo e sul ruolo dell’ebraismo nell’Occidente contemporaneo.

  • Introduzione. Pensare il giudaismo, ovvero il giudaismo del pensiero
  • Nota dei traduttori
  • 1. Il mondo antico: l’Egitto, l’esodo, l’impero
  • 2. Cristianesimo primitivo: sulla via di Emmaus, sulla via di Damasco
  • 3. La chiesa primitiva: dare un senso al mondo in termini giudaici
  • 4. «A ogni profeta il suo nemico»: l’inimicizia ebraica nell’Islam
  • 5. «La vendetta del Salvatore»: ebrei e potere nell’Europa medievale
  • 6. L’estinzione degli ebrei di Spagna e la nascita dell’Inquisizione
  • 7. La Riforma e le sue conseguenze
  • 8. «Chi è il mercante qui, e chi l’ebreo?»: fare la parte dell’ebreo nell’Inghilterra di Shakespeare
  • 9. “Israele” alle fondamenta della politica cristiana (1545-1677)
  • 10. Le rivolte dell’Illuminismo contro l’ebraismo (1670-1789)
  • 11. La perfezione rivoluzionaria del mondo (1789-?)
  • 12. Le lotte filosofiche col giudaismo: da Kant a Heine
  • 13. La modernità pensa con l’ebraismo
  • Epilogo. Intellettuali sommersi.
  • Note
  • Ringraziamenti
  • Indice dei nomi

David Nirenberg

David Nirenberg è professore di storia medievale e pensiero sociale all’Università di Chicago. Tra le sue opere principali: Communities of Violence: Persecution of Minorities in the Middle Ages (1996); Judaism and Christian Art: Aesthetic Anxieties from the Catacombs to Colonialism (con Herbert Kessler, 2011); Neighboring Faiths: Christianity, Islam, and Judaism in the Middle Ages and Today (2014).

Forse ti interessa anche
  • Noves fonts, recerques i perspectives
    edició de Lluís Cifuentes i Comamala, Roser Salicrú i Lluch, M. Mercè Viladrich i Grau
    2015, pp. 500
    € 45,00 -15% € 38,25
  • Appia, Craig, Stanislavskij, Mejerchol'd, Copeau, Artaud e gli altri
    Mirella Schino
    2017, pp. 332
    € 29,00 -15% € 24,65
  • Storia del califfato dalle origini all’ISIS
    Marco Di Branco
    2017, pp. 300
    € 29,00 -15% € 24,65
  • Genealogia e uso di un’immagine medievale
    Giuliano Milani
    2017, pp. 298
    € 30,00 -15% € 25,50