1914 -1945. L'Italia nella guerra europea dei trent’anni

a cura di Simone Neri Serneri
Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia
Collana: I libri di Viella, 211
Pubblicazione: Gennaio 2016
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 372, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867284962
€ 33,00 -15% € 28,05
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 28,05
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788867286515
€ 19,99
Acquista Acquista Acquista
ePUB con Adobe DRM
ISBN: 9788867286591
€ 19,99
Acquista Acquista Acquista

Le due guerre mondiali e i due decenni interposti composero un conflitto trentennale che sconvolse e trasformò in profondità la società europea. Non solo per la portata distruttiva delle vicende militari, ma anche perché l’ordine politico ed economico, l’organizzazione e la vita sociale furono fortemente plasmati dalle esperienze e dalle culture belliche. La dicotomia amico-nemico divenne egemone, tra gli Stati e al loro interno, fino a determinare la natura della cittadinanza. Le politiche nazionaliste e belliciste prevalsero a lungo su quelle democratico-sociali e solo al termine di quel lungo conflitto, cui parteciparono attori diversi e mutevoli nel tempo, il progetto di una modernità militarizzata e aggressiva soccombette di fronte a quello di una società rispettosa della pluralità degli interessi sociali. Di quel conflitto trentennale l’Italia fu tra i promotori e sovente protagonista tanto nell’ambito politico ed economico quanto in quello sociale e culturale, come per la prima volta i saggi qui proposti illustrano in modo originale e approfondito.

  • Simone Neri Serneri, L’Italia tra guerre internazionali e guerra civile. Introduzione
  • Ordine politico, politiche di guerra, guerre politiche
    • Marcello Flores, Culture e pratiche della violenza
    • Pieter Lagrou, Ripensare l’Europa nella guerra dei trent’anni
    • Maurizio Fioravanti, L’ordine politico nella cultura costituzionale del Novecento
    • Javier Rodrigo, Regimi fascisti e culture della violenza in Europa
    • Giulia Albanese, Fascismo e politica della violenza
    • Dianella Gagliani, Dalla nazione alla civiltà fascista
    • Luca Baldissara, Lo Stato della guerra. La “nazione organizzata” e l’estensione della violenza
    • Gianpasquale Santomassimo, Eclissi e rinascita della democrazia negli anni dell’antifascismo
    • Simone Neri Serneri, La scelta delle armi. Volontari interventisti, militanti antifascisti, partigiani combattenti
    • Marco Bresciani, «Guerra civile europea» o «era delle tirannie»? L’osservatorio/laboratorio di Giustizia e Libertà (1929-1944)
    • Paolo Soddu, Dall’interventismo democratico alla «rivoluzione democratica»
  • Società in guerra: cultura, lavoro, economia
    • Leonardo Rapone, Rivoluzione, reazione, rivoluzione passiva
    • Massimo Baioni, Patriottismi in conflitto. Guerre di memorie e rifondazione dell’italianità (1914-1945)
    • Lucia Ceci, La Chiesa cattolica e la politica armata
    • Alessio Gagliardi, Per rifondare lo Stato: progetti corporativi tra fascismo e antifascismo
    • Mariuccia Salvati, Le culture del lavoro tra due dopoguerra: dal gildismo alle relazioni umane
    • Stefano Musso, Lavoro e sindacato nell’economia fascista
    • Paolo Capuzzo, Un nuovo tipo umano: lavoro e consumo in Americanismo e fordismo
    • Stefano Cavazza, Consumi, fascismo, guerra: una riflessione
    • Maddalena Carli, Il fascismo in cerca della modernità
    • Patrick Bernhard, A lezione da Mussolini. Le aspirazioni coloniali della Germania nazista all’ombra dell’espansionismo italiano
  • Indice dei nomi
  • Gli autori

Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia

Forse ti interessa anche