«Tabula ornata lapidibus diversorum colorum»

La legatura preziosa del Codice C nel Museo del Tesoro del Duomo di Vercelli

Saverio Lomartire
Collana: Fuori collana
Pubblicazione: Dicembre 2015
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 184, 17x24 cm, bross., 135 ill. col.
ISBN: 9788867285907
€ 25,00 -15% € 21,25
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 21,25

Tra i materiali che costituiscono il cospicuo patrimonio del Museo del Tesoro del Duomo di Vercelli si conservano due coperte di libri liturgici della Biblioteca Capitolare. Una di queste, oggetto del presente volume, ha costituito fino all’anno 2000 la preziosa legatura del Codice C, un lussuoso Evangelistario allestito nello scriptorium vercellese negli anni Novanta del XII secolo. I due piatti di questa legatura – uno in argento a sbalzo con la figura di un Arcangelo e l’altro in oro, filigrane, sbalzi, gemme e smalti, con una complessa composizione che gravita intorno alla figura centrale del Cristo crocifisso – derivano in realtà da un contesto più antico, che resta ignoto, e furono riutilizzati per l’Evangelistario citato, le cui dimensioni furono probabilmente stabilite proprio a partire dalla preziosa coperta. Questo volume presenta la descrizione e lo studio approfondito degli aspetti tipologici, tecnici e compositivi dei due piatti, con osservazioni anche sull’iconografia e sui risvolti stilistici nel confronto con altri manufatti coevi. Nonostante buona parte della letteratura abbia in genere sostenuto la provenienza dei due piatti da contesti, anche cronologici, diversi, il volume cerca di dimostrare invece la loro provenienza da uno stesso atelier orafo attivo nell’Italia settentrionale intorno alla metà dell’XI secolo e tende ad evidenziare la serie di relazioni culturali variamente orientate verso la produzione di derivazione bizantina, in particolare per gli smalti, e aspetti formali e tecnici diffusi nella produzione di oreficeria già dall’età ottoniana, ma in particolare in quella salica, con confronti anche ad ampio raggio.

Completa il volume un’Appendice in cui alcuni studiosi, specialisti dei vari campi, illustrano gli aspetti codicologici dell’Evangelistario Codice C e presentano i risultati di una puntuale campagna di analisi ai materiali (legni, metalli, smalti, gemme) che è stata di fondamentale ausilio per lo studio del manufatto.

  • Premessa
  • 1. Vicende
  • 2. Descrizione e considerazioni sulle tecniche esecutive
  • 3. La vicenda critica
  • 4. Considerazioni conclusive. Questioni cronologiche e geografiche
  • Appendici
    • Evangelistario Codice C di Timoty Leonardi
    • Caratterizzazione chimica della coperta del Codice C di Angelo Agostino, Maurizio Aceto, Gaia Fenoglio, Lorenza Operti
    • Osservazioni sulla caratterizzazione dell’essenza lignea della legatura del Codice C mediante l’impiego di tecniche di indagine non invasive di Giorgio Buffa, Simonetta Sampò
  • Bibliografia
  • Referenze fotografiche
Forse ti interessa anche