Ricordando Alberto Boscolo

Bilanci e prospettive storiografiche

a cura di Maria Giuseppina Meloni, Anna Oliva, Olivetta Schena
Collana: I libri di Viella, 215
Pubblicazione: Febbraio 2016
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 698, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867286119
€ 50,00 -15% € 42,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 42,50

Quale modo migliore per ricordare un grande Maestro come Alberto Boscolo, a venticinque anni dalla morte, se non proporre una riflessione sui percorsi storiografici della Scuola storica da lui creata, sugli obiettivi raggiunti, sulle prospettive di ricerca ancora aperte e percorribili. Il volume offre un ampio panorama delle tematiche che, partendo spesso da felici intuizioni e pionieristiche ricerche avviate da Boscolo, si sono sviluppate e hanno prodotto nuovi e originali risultati. La storia del Mediterraneo e dell’espansione della Corona d’Aragona nel tardo Medioevo sono i temi dominanti dei saggi qui raccolti, scritti dagli allievi di ieri, oggi in cattedra, che nel solco lasciato dal Maestro hanno proficuamente intrapreso nuove ricerche, e dai colleghi che hanno condiviso con Alberto Boscolo un percorso scientifico comune. Numerosi e significativi i contributi degli studiosi portoghesi e spagnoli, in rappresentanza di quel mondo accademico, degli archivi e delle istituzioni culturali che hanno costituito per decenni punto di riferimento insostituibile per le ricerche di Alberto Boscolo e della sua Scuola.

  • Prefazioni di Francesco Atzeni, Marcello Verga, Luigi Nicolais e Michele Cossa
  • Ricordi di un Maestro
    • Giuseppe Bellini, Alberto Boscolo, un amico fraterno
    • Manlio Brigaglia, Alla “corte” di Alberto Boscolo
    • Francesco Cesare Casula, Ricordando un Maestro
    • Salvador Claramunt, Alberto Boscolo y los Congresos de Historia de la Corona de Aragón
    • Salvatore Fodale, La medievistica italiana della seconda metà del Novecento e le aperture al Mediterraneo e alle fonti iberiche: Francesco Giunta e Alberto Boscolo
    • Barbara Fois, Alberto Boscolo e lo studio delle fonti della storia medievale
    • Giuseppe Meloni, Alberto Boscolo e la sua Scuola: gli anni tra i Sessanta e i Settanta come li ricorda un allievo
    • Massimo Miglio, Appunti per una riflessione storiografica
    • Anna Maria Oliva, Massimo Miglio, Corrispondenza Alberto Boscolo-Raffaello Morghen
    • Gigliola Soldi Rondinini, Alberto Boscolo, un collega e un amico
  • La Sardegna bizantina e alto-giudicale tra storia e archeologia
    • Luciano Gallinari, Reflections on Byzantine Sardinia between 7th and 11th centuries in the light of recent historiographical proposals
    • Rossana Martorelli, Alberto Boscolo e l’archeologia cristiana in Sardegna
    • Giovanni Serreli, Tra storia e archeologia. La località di Piscina Nuxedda alle origini del Regno giudicale di Càlari
  • Archivi e Biblioteche nelle ricerche sul Mediterraneo catalano-aragonese
    • María Jesús Álvarez-Coca González, La presencia de Cerdeña en la Monarquía Hispánica (siglos XVI-XVIII) a través de los fondos del Archivo Histórico Nacional de Madrid
    • Alessandra Cioppi, La Sardegna basso-medioevale. Vecchie e nuove fonti
    • Maria Rosaria Cotza, Monica Cotza, La biblioteca di Alberto Boscolo nell’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea: alcune riflessioni sulle dediche di amici, colleghi ed allievi
    • Carla Ferrante, Nuovi strumenti di ricerca per le fonti archivistiche sarde dell’età medievale e moderna
    • Anna Gudayol, Fons antics i moderns relatius a Sardenya a la Biblioteca de Catalunya
    • Carlos López Rodríguez, Alberto Boscolo, la erudición sarda y el Archivo de la Corona de Aragón
  • Politica, istituzioni, economia e società nel Mediterraneo medioevale e moderno
    • Angelo Castellaccio, La Sardegna dai Regni giudicali al Regno di Sardegna e Corsica: geografia, politica, istituzioni, economia, riforme
    • Philippe Colombani, Le Regnum Sardinie et Corsice vu de Corse: un bilan historiographique
    • Maria Teresa Ferrer i Mallol, Les expedicions a Sardenya de 1408 i 1409
    • Silvana Fossati Raiteri, Presenze genovesi dalla Catalogna all’Andalucia
    • Laura Galoppini, Niculoso Pisano a Siviglia: un artista sulle rotte dei mercanti fra tardo medioevo e prima età moderna
    • Lluis J. Guia Marín, Pervivencia y ruptura de la tradición juridico-politica de la Corona de Aragón en las ciudades reales del Reino de Cerdeña (siglos XV-XVIII)
    • Maria Giuseppina Meloni, La Corona d’Aragona e la Corsica: un progetto di ricerca di Alberto Boscolo
    • Giovanni Murgia, Signori e vassalli nella Sardegna spagnola (secoli XVI-XVII)
    • Sebastiana Nocco, Spazio reale e spazio narrato: città portuali e rotte mediterranee in una cronaca del XIII secolo
    • Gabriella Olla Repetto, La condizione ebraica nella Sardegna aragonese (1323-1492)
    • Sandro Petrucci, Alberto Boscolo e Cagliari medievale: studi e prospettive
    • Cecilia Tasca, Il libro di preghiere di Abramet jueu de Càller (XV secolo)
  • Alberto Boscolo e l’apertura atlantica
    • Luís Adão da Fonseca, L’influenza italiana nella concettualizzazione dei primi viaggi oceanici (XV secolo). Un caso di studio
    • Luisa D’Arienzo, Alberto Boscolo nel Comitato scientifico della Nuova Raccolta Colombiana e gli studi per il V Centenario della Scoperta dell’America
    • Consuelo Varela, Alberto Boscolo y los estudios colombinos entre España y Italia
  • Alberto Boscolo e il Consiglio Nazionale delle Ricerche
    • Anna Maria Oliva, Alberto Boscolo e il Consiglio Nazionale delle Ricerche. L’Istituto sui rapporti italo-iberici: le origini e gli anni della trasformazione
    • Patrizia Spinato B., La relazione Boscolo-Bellini: un ricordo affettivo
  • Conclusioni
    • Olivetta Schena, Alberto Boscolo tra passato e futuro: le ragioni di un ricordo
  • Indice delle fonti manoscritte
  • Indice dei nomi di persona
  • Indice dei nomi di luogo

Maria Giuseppina Meloni

Maria Giuseppina Meloni è ricercatore di storia medioevale presso l’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), con sede a Cagliari. Principale oggetto dei suoi studi è la storia politica, sociale e religiosa della Sardegna e le sue connessioni con il contesto mediterraneo, in particolare con la Penisola Iberica, tra Medioevo e prima Età Moderna. Ha curato recentemente il volume Culti, santuari, pellegrinaggi in Sardegna e nella Penisola Iberica tra Medioevo ed Età contemporanea (Genova, 2006).

Anna Maria Oliva

Anna Maria Oliva è primo ricercatore presso l’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Olivetta Schena

Olivetta Schena insegna Storia medievale presso l’Università di Cagliari. Per i nostri tipi ha curato Ricordando Alberto Boscolo. Bilanci e prospettive storiografiche (con Maria Giuseppina Meloni e Anna Maria Oliva, 2016).

Forse ti interessa anche