Donne dell'anima

Le pioniere della psicoanalisi

Isabelle Mons
traduzione e cura di Monica Miniati
Collana: La storia. Temi, 62
Pubblicazione: Novembre 2017
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 272, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867286522
€ 27,00 -15% € 22,95
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,95

La psicoanalisi è stata spesso percepita come qualcosa che riguarda solo gli uomini, anche se, fin dall’inizio, le donne hanno occupato ruoli di primissimo piano nella sua storia. Discepole e/o pazienti, si sono trasformate in professioniste e hanno contribuito, talvolta rischiando la reputazione se non addirittura la vita, a gettare un nuovo sguardo sulle teorie elaborate da Freud a Vienna, da Jung a Zurigo e poi da Lacan a Parigi. In perenne esilio, furono le staffette di una scienza ancora controversa.
L’alba del XX secolo vede queste pioniere aprire la strada a una riflessione sull’anima, e ben presto gli psicoanalisti dovranno fare i conti, al di là dell’iniziale scetticismo, con il pensiero di Emma Eckstein, prima donna psicoanalista, di Lou Andreas-Salomé e di Marie Bonaparte, fedeli alla causa freudiana. Margarethe Hilferding, dottore in medicina, è la prima a essere ammessa nella ristretta cerchia della Società psicoanalitica di Vienna.
Alla fine della grande guerra le troviamo quasi tutte lì, al Congresso dell’Aia, fianco a fianco degli uomini: Anna Freud, Melanie Klein, Sabina Spielrein, Helene Deutsch, Eugénie Sokolnicka, Hermine von Hug-Hellmuth. Mentre in tutta Europa le donne si stanno mobilitando per la causa femminile, queste pioniere gettano nuova luce sull’inconscio, la donna, la sessualità e l’infanzia. I quattordici ritratti qui tratteggiati vogliono rendere omaggio a queste personalità uniche, con i loro destini talvolta tragici ma sempre eccezionali, senza le quali le donne di oggi non avrebbero guadagnato il diritto di pensare altrimenti.

  • Prefazione
  • Le Egerie russe
    • Lou Andreas-Salomé. Uno sguardo illuminato sul mondo
    • Sabina Spielrein. Il gusto del pericolo
    • Tatiana Rosenthal. Alla ricerca di una speranza
  • Le combattenti
    • Emma Eckstein. Un errore medico fatale
    • Margarethe Hilferding. La prima poltrona al femminile
  • All’ombra del maestro
    • Emma Jung. La vocazione di un’accompagnatrice
    • Anna Freud. In nome del padre
  • Le voci dell’infanzia
    • Hermine von Hug-Hellmuth. Un omicidio che disturba
    • Melanie Klein. Come guarire dall’infanzia
    • Sophie Morgenstern. La dimenticata
    • Françoise Dolto. Un’altra voce
  • Le conquistatrici
    • Eugénie Sokolnicka. Un mistero francese
    • Marie Bonaparte. Un incontro insperato
    • Helene Deutsch. La libertà a ogni costo
  • Postfazione
  • Bibliografia
  • Indice dei nomi

Edizione originale: Femme de l'âme. Les pionnières de la psychanalyse, Payot, Paris 2015

Isabelle Mons

Isabelle Mons si occupa di scrittura femminile e dei rapporti tra letteratura e arte. Tra le sue pubblicazioni, ricordiamo una biografia di Lou Andreas-Salomé pubblicata da Perrin nel 2012.

Forse ti interessa anche