Cittadinanze medievali

Dinamiche di appartenenza a un corpo comunitario

a cura di Sara Menzinger
Collana: I libri di Viella, 268
Pubblicazione: Novembre 2017
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 272, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867287628
€ 29,00 -15% € 24,65
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 24,65

Appurata l’inesistenza di un concetto univoco di cittadinanza nell’Occidente medievale, resta l’interesse per l’eccezionale sperimentazione di forme di aggregazione, funzionamento ed esclusione dei corpi comunitari in quel periodo.
I saggi di questo volume, opera dei maggiori medievisti italiani e internazionali, ne approfondiscono tre aspetti: il nesso tra appartenenza alla collettività e contribuzione economica dei singoli; la coesistenza di livelli diversi di partecipazione alla vita pubblica di un corpo comunitario; e infine le forme di esclusione sociali, religiose e politiche, e le pratiche di reintegrazione parziali nel tessuto comunitario.
Emergono categorie ibride di cittadinanza, caratterizzate da una distribuzione graduata dei diritti e più vicine paradossalmente alle realtà attuali dei grandi modelli teorici del secolo scorso.

  • Indice
  • Introduzione
  • I. Appartenere al corpo comunitario
    • Luca Loschiavo, Oltre la milizia: fisco e civilitas per i Goti di Teoderico
    • Sandro Carocci e Vito Loré, Accedere alla comunità. Italia meridionale, XI-XIII secolo
    • Michel Lauwers, Decima, appartenenza alla comunità e territorialità tra IX e XIII secolo
    • Sara Menzinger, Mura e identità civica in Italia e in Francia meridionale (secc. XII-XIV)
  • II. Spazi politici e livelli di partecipazione
    • Massimo Vallerani, La cittadinanza pragmatica. Attribuzione e limitazione della civilitas nei comuni italiani fra XIII e XV secolo
    • Lorenzo Tanzini, Il fantasma della rappresentanza: sorteggio e rotazione delle cariche nelle città comunali (secc. XIII-XIV)
  • III. Esclusione e inclusione nel corpo comunitario
    • Giuliano Milani, Rovesci della cittadinanza. Appunti per una storia comparata di bandi e scomuniche nel medioevo
    • Julius Kirshner, Nascoste in bella vista: donne cittadine nell’Italia tardo-medievale
    • Giacomo Todeschini, Intentio e dominium come caratteri di cittadinanza. Sulla complessità della rappresentazione dell’estraneo fra medioevo e modernità
  • Indice dei nomi
  • Gli autori
Forse ti interessa anche