La delegittimazione politica nell’età contemporanea 1

Nemici e avversari politici nell’Italia repubblicana

a cura di Giovanni Orsina e Guido Panvini
Collana: I libri di Viella, 233
Pubblicazione: Dicembre 2016
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 300, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867287659
€ 26,00 -15% € 22,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,10

Nonostante la sua importanza, la categoria di “delegittimazione” non ha ancora ricevuto una specifica attenzione da parte della storiografia internazionale, per quanto venga sempre più spesso utilizzata dal linguaggio politico, giornalistico e talvolta anche in ambito scientifico. Ritenuta parte di processi più generali o sottomessa ad altri fenomeni, quali le crisi politiche o le transizioni di regime, la delegittimazione non ha ancora trovato uno spazio autonomo nelle ricerche degli storici.
Da un punto di vista interpretativo, il nucleo concettuale del problema rimane quello affrontato da Carl Schmitt nei suoi saggi degli anni Venti. Ma Schmitt scriveva e teorizzava dopo la grande guerra, negli anni del bolscevismo e del nascente nazismo. Come è possibile che in democrazia la figura dell’avversario come hostis resti ancora centrale?
Per la prima volta una serie di ricerche contribuisce a fare chiarezza su un tema centrale non solo per la comprensione della storia d’Italia nella seconda metà del Novecento, ma anche sulla crisi del modello democratico in corso nell’Unione Europea.

  • Giovanni Orsina e Guido Panvini, Introduzione
  • Roberto Chiarini, La delegittimazione fornita dal patto costituzionale
  • Vera Capperucci, Le riviste della “destra” democristiana: «Concretezza» e «Il Centro»
  • Giuseppe Parlato, La destra e l’immagine del nemico (1963-1976)
  • Andrea Ungari, La parabola de «Il Borghese» dal centro-sinistra agli anni di piombo
  • Eugenio Capozzi, La rappresentazione dell’avversario politico nelle pubblicazioni della Maggioranza silenziosa: «Lotta europea», «Iniziativa democratica», «Resistenza democratica»
  • Emanuele Treglia, La “piovra” democristiana e il “patetico” Nenni. Retoriche delegittimanti nella stampa del Pci (1963-1972)
  • Andrea Guiso, Democrazia della crisi. Pratiche e retoriche comuniste della delegittimazione nell’Italia degli anni Settanta
  • Luca Polese Remaggi, “Regime” democristiano e “alternativa di sinistra” nelle riviste di derivazione azionista (1963-1968)
  • Guido Panvini, La delegittimazione del riformismo nelle riviste di estrema sinistra degli anni Sessanta
  • Luigi Ambrosi, Ritorno al centrismo, svolta a destra e pericolo fascista. Discorsi delegittimanti e sinistre nei primi anni Settanta
  • Lucia Bonfreschi, “Contro il regime”: la delegittimazione dell’avversario nelle riviste dei radicali (1971-1979)
  • Indice dei nomi
  • Gli autori
Forse ti interessa anche