La strada di casa

Il ritorno in Italia dei sopravvissuti alla Shoah

Elisa Guida
Collana: I libri di Viella, 257
Pubblicazione: Settembre 2017
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 296, 12 tav. ft b/n, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867288304
€ 29,00 -15% € 24,65
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 24,65

Che cosa è accaduto ai superstiti italiani di Auschwitz, Mauthausen, Buchenwald, Ravensbrück e Dachau? Chi si occupò di loro, e che cosa significò tornare a casa dopo essere sopravvissuti all’esperienza più drammatica del Novecento? Esito di un’ampia ricerca, il volume tenta di rispondere a questi interrogativi e fa luce su alcuni squarci della storia del rimpatrio, in cui s’intrecciano drammi personali e collettivi. Viene così introdotto, sulla base di una rigorosa analisi delle fonti, uno sguardo innovativo sulla storia della Shoah e su quella dell’Italia, colta nella fase di transizione alla democrazia. Ne deriva una storia corale che parla di ricostruzione, di incontri e di abbandoni, e racconta un’umanità che dimostrò poco interesse per le sorti dei reduci dai Lager nazisti.

  • Introduzione
  • Catture, deportazioni, rimpatri
  • 1. Via dall’Italia
    • 1. I prigionieri di guerra
    • 2. Arresti e deportazioni
    • 3. La deportazione razziale
  • 2. La gestione dei rimpatri
    • 1. Istituzioni, deportati e internati militari italiani
    • 2. Buchenwald, Mauthausen e Dachau
    • 3. L’assistenza in patria
    • 4. «Ebrei in quanto ebrei»
  • Tornare, mangiare, raccontare
  • 3. Dalle marce della morte alla liberazione dei Lager
    • 1. Trasferimenti e marce della morte
    • 2. Il collasso: da Auschwitz a Mauthausen
    • 3. «I tedeschi non c’erano più»
  • 4. I rimpatri da Auschwitz
    • 1. La prima assistenza
    • 2. La violenza dei liberatori
    • 3. L’esilio
    • 4. «Ero finito dall’altra parte del mondo»
  • 5. Il rimpatrio come fatto esistenziale
    • 1. «Il comando dell’alba»
    • 2. La libertà e «il contrario della morte»
    • 3. «La nostra tremenda incertezza»
  • Appendice 1
  • Appendice 2
  • Appendice 3
  • Fonti e bibliografia
  • Indice dei nomi

Elisa Guida

Elisa Guida, dottore di ricerca all’Università degli Studi della Tuscia, si occupa di storia e didattica della Shoah ed è socia fondatrice e membro del comitato scientifico dell’Associazione Arte in Memoria (pietre d’inciampo a Roma)

Forse ti interessa anche
  • Violenza, conflitto sociale, ordine pubblico nel dopoguerra europeo
    a cura di Enrico Acciai, Guido Panvini, Camilla Poesio, Toni Rovatti
    2017, pp. 228
    € 32,00 -15% € 27,20
  • Donne, uomini, relazioni di credito a Napoli tra Ottocento e Novecento
    Maria Rosaria De Rosa
    2017, pp. 116
    € 22,00 -15% € 18,70
  • Una donna tra scienza, politica e amministrazione
    Roberta Ferrari
    2017, pp. 272
    € 29,00 -15% € 24,65
  • L’abate vallombrosano Biagio Milanesi e la tradizione benedettina nell’Italia del Rinascimento
    Francesco Salvestrini
    2017, pp. 764
    € 70,00 -15% € 59,50