L’invenzione di un culto

Santa Filomena da taumaturga a guerriera della fede

Sergio La Salvia
Introduzione di Sofia Boesch Gajano e Lucia Sebastiani
Collana: Sanctorum. Scritture, pratiche, immagini, 3
Pubblicazione: Novembre 2017
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 108, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867289325
€ 15,00 -15% € 12,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 12,75

Storico dell’età contemporanea, Sergio La Salvia affronta con rigore metodologico e intelligenza critica un tema posto all’intersezione fra storia religiosa, politica e culturale, che aveva attirato l’attenzione di Benedetto Croce: le origini e il successo del culto di santa Filomena, la “santa taumaturga del XIX secolo”.
La ricerca indaga il ruolo giocato dal clero ai diversi livelli gerarchici, compresi i pontefici, dagli ordini religiosi, dalle autorità politiche, attraverso inediti percorsi nella cultura “alta” e nella letteratura religiosa “minore”, nella storiografia apologetica e in quella critica, ricostruendo la storia di un culto capace di resistere ai pur solidi argomenti scientifici dell’archeologia e dell’agiografia e di godere di una popolarità testimoniata, oltre che dagli scritti, dalle immagini, dalle devozioni, anche da scrittori come Alexandre Dumas, da poeti come Giuseppe Gioacchino Belli, e da un filosofo come Antonio Rosmini.
Il saggio, già pubblicato nel 1984 nel volume Culto dei santi, istituzioni e classi sociali in età preindustriale, è riproposto come un classico della storiografia agiografica.

  • Sofia Boesch Gajano e Lucia Sebastiani, La felice avventura agiografica di Sergio La Salvia
  • 1. Ai confini della Campania felix
  • 2. La Chiesa della Restaurazione e la ricerca di corpi santi
  • 3. LUMENA: un epitaffio nelle catacombe di Priscilla
  • 4. Il “mascarino” nella Napoli della Restaurazione
  • 5. La traslazione a Mugnano
  • 6. La «scaltrezza gesuitica»
  • 7. Una polivalente esemplarità
  • 8. Da Mugnano al mondo
  • 9. Fra consensi e “animadversioni critiche”
  • 10. Da taumaturga a guerriera della fede
  • Appendice. Cinque sonetti di Giuseppe Gioachino Belli e un’“ode” di Silvio Pellico
  • Bibliografia di Sergio La Salvia

Sergio La Salvia

Sergio La Salvia (1940-2013) è stato professore di Storia contemporanea e segretario Generale dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano. Fra i temi delle sue ricerche: i partiti nell’Italia dell’800, le dinamiche della formazione dello Stato unitario, il concetto di Nazione, la questione ebraica (soprattutto nello Stato Pontificio tra XVIII e XIX secolo), gli epistolari di grandi personaggi. Fra le sue opere: Giornalismo lombardo. Gli “Annali universali di statistica” (1824-1844) (Roma 1977); Giuseppe Garibaldi (Firenze 1995); La rivoluzione e i partiti. Il movimento democratico nella crisi dell’unità nazionale (Firenze 1999).

Forse ti interessa anche