Tra Riforma e patristica

Il metodismo in Italia dall’Unità al caso Buonaiuti

Andrea Annese
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 400, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788867289974
€ 36,00 -15% € 30,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 30,60

Il metodismo, denominazione protestante nata nel Settecento per impulso del pastore anglicano John Wesley, giunse in Italia nel contesto risorgimentale delle aspettative per una riforma che fosse insieme etica, politica e religiosa. Nelle fonti e nei testi prodotti dal metodismo italiano emerge la presenza di riflessioni storiche e teologiche, l’interesse per le opere di Wesley e per la storia del primo metodismo (e di altri momenti della Riforma), la ricezione di testi e motivi patristici o del cristianesimo antico.

Questo volume, intrecciando storia degli avvenimenti e storia delle idee, traccia un inedito profilo storico-religioso del metodismo in Italia, dall’Unità nazionale (1861) agli anni dei rapporti che le Chiese metodiste ebbero con Ernesto Buonaiuti (1881-1946), figura chiave del modernismo cattolico.

  • Emanuela Prinzivalli, Prefazione
  • Introduzione
  • 1. Le origini del metodismo in Italia: la missione wesleyana
    • 1. Dalle origini alla fondazione della Chiesa Evangelica Metodista in Italia (1869)
    • 2. Diffondere le «dottrine distintive» del metodismo: primi periodici e volumi
  • 2. La missione metodista episcopale americana
    • 1. Da Porta Pia alla Chiesa metodista episcopale italiana. La gestione Vernon (1871-1888)
    • 2. La produzione intellettuale fino al 1888. Tra la Didachè, Rosmini e gli articoli di fede metodisti
  • 3. Intellettuali metodisti tra filosofia, teologia e storiografia: Pietro Taglialatela, Enrico Caporali, Teofilo Gay
    • 1. Pietro Taglialatela: la dialettica tra filosofia, teologia e Scritture
    • 2. Enrico Caporali: per un «Positivismo Cristiano»
    • 3. Teofilo Gay: controversia antipapale e argumentum patristicum
  • 4. Wesleyani ed episcopali tra fine Ottocento e inizio Novecento
    • 1. La Chiesa wesleyana dagli anni Settanta al nuovo secolo
    • 2. La Chiesa episcopale dalla gestione Burt alle soglie della Grande Guerra
  • 5. Il metodismo italiano e la Grande Guerra
    • 1. Dall’inizio della guerra al maggio 1915
    • 2. La svolta ideologica e l’intervento italiano
    • 3. 1916: un dibattito sul pacifismo
    • 4. 1917: l’anno di Wilson e di Caporetto
    • 5. 1918: la fine della guerra e gli entusiasmi patriottici
    • 6. L’atteggiamento verso la guerra: metodismo italiano, altre Chiese cristiane, Lutero, Wesley
    • 7. Le azioni pratiche dei metodisti italiani durante la guerra
  • 6. Ernesto Buonaiuti, il metodismo e gli evangelici italiani
    • 1. Il modernismo, la cattedra contestata, le prime esperienze interdenominazionali: fino al 1929
    • 2. Il cammino comune: dagli anni Trenta alla morte di Buonaiuti
    • 3. L’interpretazione buonaiutiana del metodismo e del valdismo
  • Conclusioni
  • Bibliografia
  • Indice dei nomi

Andrea Annese

Andrea Annese è assegnista di ricerca in Storia del cristianesimo presso la Sapienza - Università di Roma. Si occupa di cristianesimo antico e della sua ricezione e di storia della Riforma in Italia. Tra le sue pubblicazioni, Il pensiero estetico di Rosmini (Roma, 2014) e le curatele di Ecumenismo e cattolicità delle Chiese (Roma, 2016) e Protestantesimo e sfide della contemporaneità (Brescia, 2017).

Forse ti interessa anche
  • La Repubblica di Genova nella riflessione di Giulio Pallavicino (1583-1635)
    Alessia Ceccarelli
    2018, pp. 216
    € 27,00 -15% € 22,95
  • Roma 1690 - Torino 1727
    Vittorio Frajese
    2016, pp. 144
    € 24,00 -15% € 20,40
  • Fratelli, sorelle e fratellanze (XVI-XIX secolo)
    Benedetta Borello
    2016, pp. 268
    € 26,00 -15% € 22,10
  • Figure e strumenti della mediazione culturale nella prima età moderna
    A cura di Elisa Andretta, Elena Valeri, Maria Antonietta Visceglia, Paola Volpini
    2015, pp. 320
    € 32,00 -15% € 27,20