Studi sul Medioevo per Girolamo Arnaldi

A cura di Giulia Barone, Lidia Capo, Stefano Gasparri
Collana: I libri di Viella, 24
Pubblicazione: Gennaio 2001
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 432, 14x21 cm, bross.
ISBN: 9788883340222
€ 44,00 -5% € 41,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 41,80
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788883346033
€ 32,99
Acquista Acquista Acquista

Nella sua lunga attività di studioso e di professore universitario Girolamo Arnaldi, uno dei medievisti italiani più noti a livello internazionale, ha affrontato ambiti di ricerca assai diversi: dalla storia del papato, alla cronachistica, dalla storia dell’università a quella della storiografia. Gli ex allievi e collaboratori che gli fanno omaggio di questo volume hanno voluto, in qualche modo, continuare con lui un dialogo sui temi di ricerca che più gli sono cari.

  • Tabula gratulatoria (p. v)
  • Giulia Barone, I Gesta Innocentii III: politica e cultura a Roma all’inizio del Duecento (p. 1-23).
  • Lidia Capo, Federico II e lo Studium di Napoli (p. 25-54).
  • Sandro Carocci, Vassalli del papa. Note per la storia della feudalità pontificia (secoli XI-XVI) (p. 55-90).
  • Alfio Cortonesi, La pratica arboricola nell’economia dell’Italia medievale (p. 91-123).
  • Rosa Maria Dessì, Predicare e governare nelle città dello Stato della Chiesa alla fine del medioevo. Giacomo della Marca a Fermo (p. 125-159).
  • Andrea Di Salvo, Storia del tempo presente. Il De traditione Padue ad Canem Grandem anno 1328 di Albertino Mussato († 1329) (p. 161-205).
  • Anna Esposito, Un’inedita orazione quattrocentesca per l’inaugurazione dell’anno accademico nello Studium Urbis (p. 207-235).
  • Stefano Gasparri, I Longobardi fra oblio e memoria (p. 237-277).
  • Roberto Greci, Sulle tracce di una polemica superata: Gualazzini, Cencetti e le origini dell’Università di Parma (p. 279-315).
  • Federico Marazzi, Roma in transizione o Roma tardoantica? Spunti di riflessione su un problema di “quasi longue-durée” (p. 317-354).
  • Gherardo Ortalli, Bere le polveri. San Sigismondo, pratiche terapeutiche e virtù delle reliquie (p. 355-378).
  • Massimo Vallerani, Il potere inquisitorio del podestà. Limiti e definizioni nella prassi bolognese di fine Duecento (p. 379-417).

Il volume è disponibile in edizione elettronica presso il sito Casalini Digital Division: http://digital.casalini.it/9788883340222

Forse ti interessa anche