Bibliografia degli scritti di Armando Petrucci

Marco Palma
Collana: I libri di Viella, 32
Pubblicazione: Maggio 2002
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 112, 14x21 cm, bross.
ISBN: 9788883340635
€ 10,00 -15% € 8,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 8,50

«Questo piccolo libro vuole essere al tempo stesso un dono e uno strumento. È un omaggio per i settant’anni dello studioso che ha rappresentato tanto per me nella vita e nella formazione culturale. Nasconde però anche la speranza di risultare di qualche utilità ai tanti che hanno avuto, hanno o avranno occasione di confrontarsi con la produzione di Armando Petrucci. Mi piace sperare che lo vogliano consultare soprattutto i più giovani, ai quali il personaggio appare probabilmente circondato da un’aura quasi sacrale, forse sgradita a chi lo conosce da più tempo e certo a lui stesso. Se posso permettermi un suggerimento a chi avrà modo di utilizzare questa bibliografia, è quello di provare dapprima a leggerla di seguito, come un testo continuo: ne risulterà una biografia per titoli forse più “parlante” del consueto elenco di date e fatti» (dalla premessa dell’autore).

  • Premessa
  • Bibliografia cronologica
  • Indice alfabetico

Marco Palma

Marco Palma insegna Paleografia latina nella Facoltà di Lettere dell’Università di Cassino. I suoi principali interessi di ricerca riguardano la morfologia e lo sviluppo di diverse scritture librarie e documentarie del medioevo occidentale. Lavora anche sugli aspetti materiali dei manoscritti e sulla trasmissione di testi classici e medievali prima dell’invenzione della stampa. Si interessa particolarmente ai problemi teorici e pratici della descrizione dei manoscritti medievali e alla diffusione in rete dell’informazione didattica e scientifica. Il catalogo aperto dei manoscritti, il suo progetto più recente, concepito alcuni anni fa insieme ad Antonio Cartelli, è stato finora realizzato, con diverse modalità, da tre biblioteche storiche italiane (la Laurenziana di Firenze, la Malatestiana di Cesena e la Lancisiana di Roma).

Forse ti interessa anche