La festa di sant’Abramo

Millenarismo gioachimita ed ebrei nel medioevo

Robert E. Lerner
Collana: Opere di Gioacchino da Fiore: testi e strumenti, 15
Pubblicazione: Dicembre 2002
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 192, 17x24 cm, bross.
ISBN: 9788883340703
€ 21,00 -15% € 17,85
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 17,85

Questo volume ci fa scoprire una tradizione profetica medievale che prevedeva un mondo in cui Ebrei e Gentili si sarebbero riunificati e che la Chiesa nel millennio (il futuro regno di Cristo sulla terra sarebbe durato mille anni) avrebbe celebrato le feste di “sant’Abramo” e di “san Davide”.

Al principio di questa tradizione troviamo Gioacchino da Fiore, secondo il quale inizialmente il piano divino era stato affidato agli. Ebrei, perché lo custodissero con l’adesione alla lettera dell’Antico Testamento; successivamente era stato affidato ai Gentili mediante un Nuovo Testamento più “spirituale”. Presto Dio avrebbe prodotto una trasformazione donando a Ebrei e Gentili una piena comprensione di entrambi i Testamenti. Nel punto culminante della storia gli Ebrei non solo non sarebbero stati dannati, ma, al contrario, sarebbero stati convertiti in maniera pacifica. La parola di Dio sarebbe ritornata presso il popolo dal quale inizialmente era venuta.

Tale visione fu portata avanti nel corso del XIII e XIV secolo nell’Europa occidentale dai membri dell’ordine francescano e, alla fine, ebbe una parte di rilievo nelle carriere di numerosi eretici tardo medievali. Attingendo a piene mani a nuove fonti, l’autore propone un punto di vista inaspettato nell’ambito degli studi sull’intolleranza nell’Europa occidentale e sulle complicate relazioni che intercorrevano tra Cristiani ed Ebrei.

  • Introduzione
  • 1. Introduzione a Gioacchino da Fiore
    • 1.1. La storia di Tobia, raccontata due volte. 1.2. Vita di un monaco fuori dal comune. 1.3. Le tre grandi idee di Gioacchino. 1.4. Una scala per il Paradiso.
  • 2. Gioacchino e gli Ebrei: la riunificazione di Sem e Jafet.
    • 2.1. La terra dei Padri. 2.2. Le ascendenze di Gioacchino. 2.3. La cultura di Gioacchino. 2.4. Il millenarismo gioachimita. 2.5. Il messaggio di Gioacchino agli Ebrei. 2.6. Il messaggio di Gioacchino riguardo gli Ebrei.
  • 3. Il viaggio a Parigi.
    • 3.1. La splendida glossa. 3.2. Le origini del gioachimismo francescano. 3.3. Gerardino da Borgo San Donnino. 3.4. Bonaventura.
  • 4. La nuova Gerusalemme di Pietro di Giovanni Olivi.
    • 4.1. Il Vangelo nascosto dello Spirito Santo. 4.2. La nuova Gerusalemme di Pietro di Giovanni Olivi. 4.3. I Beghini.
  • 5. Il profeta imprigionato: Giovanni di Rupescissa.
    • 5.1. I Beghini nella clandestinità. 5.2. La rete di rapporti intessuta a Tolosa. 5.3. Il sistema dottrinale di Giovanni di Rupescissa. 5.4. Giovanni di Rupescissa e gli Ebrei. 5.5. La diffusione delle opere di Giovanni di Rupescissa. 5.6. Giovanni di Bassigny.
  • 6. Federico di Brunswick.
  • 7. Francesc Eiximenis.
  • 8. Nicola di Buldesdorf.
  • Conclusioni.
  • Opere citate.
    Indice dei nomi.

Edizione originale: The feast of Saint Abraham. Medieval millenarism and the Jews, Philadelphia, University of Pennsylvania Press, 2001
Traduzione di Cristina Colotto

Forse ti interessa anche