Battesimi forzati

Storie di ebrei, cristiani e convertiti nella Roma dei papi

Marina Caffiero
Collana: La corte dei papi, 14
Pubblicazione: Ottobre 2004
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 356, 14 ill. b/n f.t., 14x21 cm, bross.
ISBN: 9788883341366
€ 22,00 -15% € 18,70
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 18,70
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788883345104
€ 13,99
Acquista Acquista Acquista

Ebrei battezzati clandestinamente in tenera età, ebrei denunciati con il pretesto che avessero espresso la volontà di convertirsi, ebrei “offerti” alla religione cristiana: quello dei battesimi forzati fra XVI e XIX secolo fu un fenomeno sociale e culturale di grande rilievo che si colloca all’origine di numerosi pregiudizi antisemiti.

L’analisi di questo tema contribuisce a far comprendere le radici storiche dell’antisemitismo politico otto-novecentesco e solleva questioni cruciali per la storia della società europea, quali quelle relative ai problemi politici e ideologici innescati dalla convivenza tra religioni diverse o al ruolo svolto dalle autorità e dai tribunali ecclesiastici.

Non meno prepotentemente emergono altre problematiche, come la definizione dei diritti di esercizio della patria potestà, la determinazione del concetto di “adulto”, la pratica dell’emancipazione del figlio da parte del paterfamilias, la funzione e il significato del sacramento del battesimo, la questione – assai attuale – relativa allo statuto giuridico del feto e del “non nato”, e, infine, l’integrazione dei convertiti nella società cristiana, con i conseguenti problemi di costruzione di nuove, inedite e complesse identità sociali e culturali.

Il volume analizza le problematiche connesse ai battesimi forzati con particolare riguardo alla città di Roma, fondandosi su una ricchissima documentazione del tutto inedita, tratta in gran parte dall’Archivio del Sant’Uffizio recentemente aperto alla consultazione.

  • Abbreviazioni
  • Premessa
  • I. Rapporti negoziati: papi, chiesa, ebrei
    • Gli istituti della conversione. L’Inquisizione romana. Un’Inquisizione garantista? La Casa dei catecumeni. La «caccia agli ebrei» tra Inquisizione e Casa dei catecumeni. Conflitti giurisdizionali, spazi per la comunità. La presa di parola degli ebrei. L’odio del convertito. Paolo Sebastiano Medici. La risposta del rabbino Corcos. La ripresa dell’accusa di omicidio rituale. Fine del dialogo. Note.
  • II. Il favor fidei. La nascita di una nuova giurisprudenza
    • Benedetto XIV e i battesimi degli ebrei. Il vicegerente e il pontefice. La prima Lettera: il battesimo degli infanti. La liceità dell’illecito. Battesimi illeciti, ma validi. Il battesimo degli adulti. Le bambine «rubate». Debora e Ricca Funari. Convertire a forza gli adulti. La validità degli sponsali. Mazaldò, la fidanzata per forza. La seconda Lettera: «la donna può dirsi diventar uomo, e la madre padre». Note.
  • III. Le offerte di bambini ebrei alla fede cattolica
    • Bambini rapiti e diritti delle madri. Il problema della patria potestas. Il pianto di Rachele, di Sara e delle altre: la madre contro lo zio. La bambina e la madre “cattiva”. L’«utero spirituale»: diritto ebraico e diritto cristiano. Sara Marini e il cognato Sabbato di Segni. Gli orfani contesi. Angeluccio e Saruccia Terracina. Belladonna e lo zio cristiano. Note.
  • IV. I nonni crudeli
    • Padri, figli, nipoti. Sabbatino de Servis, il nonno. Ester Serena, la nonna, e la questione dei feti. Il feto come «non nato» e il corpo della madre. Padri e figli. La battaglia per l’emancipazione. David Citone e l’offerta post mortem. Offerte “irregolari”: chiunque può offrire chiunque? Note.
  • V. Denunce e pentimenti
    • Denunciare gli ebrei. Veri o falsi sponsali? Vendette e paure. Le donne ostinate: Giuditta e le altre. Chiara del Borgo, ovvero convertirsi per non perdere il figlio. Mazaldò, la moglie ribelle. Il «ventre pregnante». Pentimenti. Stella Bondì. Sara Citoni, pentita da punire. Isdrael di Tivoli, convertito senza prove. Il tragico pentimento di Giuseppe Bondì. Note.
  • VI. I battesimi. Dottrine, riti, simboli
    • Bambini non nati. Il battesimo e lo statuto dei feti. I padrini illustri e la trasmissione del nome. «Propagare per tutto l’universo la fede cristiana». La «solenne funzione» del battesimo. Note.
  • VII. Identità plurali: neofiti e neofite
    • L’io diviso. Matrimoni da sciogliere: le mogli rifiutate. Le mogli richieste: un capitale sociale. Il paradosso della confraternita dei neofiti. Ascrizioni maschili per via femminile. Note.
  • Fonti a stampa
  • Bibliografia
  • Indice dei nomi

Marina Caffiero

Marina Caffiero insegna Storia Moderna alla Sapienza-Università di Roma. Le sue principali aree di ricerca riguardano la storia sociale e culturale dell’Europa moderna, con particolare attenzione alle problematiche religiose. Ha dedicato uno speciale interesse alla storia di Roma moderna e alla sua peculiare posizione in Europa quale capitale di un potere nello stesso tempo temporale e spirituale. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Religione e modernità in Italia, secoli XVII-XIX (Istituti editoriali e poligrafici internazionali 2000), La Repubblica nella città del papa. Roma 1798 (Donzelli 2005).

Battesimi forzati è stato tradotto in inglese: Forced Baptisms. Histories of Jews, Cristians and Converts in Papal Rome, translated by Lydia G. Cochrane, University of California Press, Berkeley-Los Angeles-London 2011

1ª ristampa 2005

Forse ti interessa anche