Storiche di ieri e di oggi

Dalle autrici dell’Ottocento alle riviste di storia delle donne

A cura di Maura Palazzi e Ilaria Porciani
Collana: I libri di Viella, 44
Pubblicazione: Dicembre 2004
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 272, 14x21 cm, bross.
ISBN: 9788883341380
€ 24,00 -15% € 20,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 20,40
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788883346217
€ 15,99
Acquista Acquista Acquista

Storiche di ieri e di oggi offre uno sguardo comparato sul rapporto delle donne con la scrittura di storia in due fasi di particolare rilievo.

La prima parte, introdotta da un saggio metodologico, analizza le difficoltà culturali e accademiche con cui si sono cimentate le studiose che – tra Otto e Novecento – si sono misurate con la storia e ne mette in luce percorsi e strategie all’interno dell’università e fuori di essa.

L’attenzione si sposta poi sugli ultimi decenni quando, a partire dal femminismo. le storiche danno vita a progetti culturali collettivi e a una nuova comunità scientifica, e la storia delle donne e di genere diventa una disciplina. Osservatorio privilegiato di quelle vicende è l’esperienza di alcune riviste, italiane e straniere, raccontata da chi ha partecipato alla loro fondazione, direzione o redazione

  • Maura Palazzi e Ilaria Porciani, Introduzione (p. 7-30).
  • Prima parte
    • Bonnie Smith, I confini politici della storia nella ricerca delle donne (p. 33-50).
    • Ilaria Porciani, Storiche italiane e storia nazionale (p. 51-66).
    • Maria Pia Casalena, Problemi di continuità nella produzione storica delle italiane. Due casi di studio: i testi scolastici e l’agiografia (1800-1945) (p. 67-94).
    • Isabelle Ernot, Eugénie Vauvilliers, Arvède Barine e la storia delle donne nella Francia dell’Ottocento (p. 95-108).
    • Natalia Tikhonov, Donne e discipline storiche nelle università svizzere (1870-1930) (p. 109-126).
    • Gianna Pomata, Risposta a Pigmalione: le origini della storia delle donne alla London School of Economics (p. 127-160).
  • Seconda parte
    • Françoise Thébaud, Da «Pénélope» a «Clio». Forze e debolezze della storia delle donne in Francia (p. 163-178).
    • Shani D’Cruze, Venuta dal freddo: i quindici anni di «Gender & History» (p. 179-192).
    • Ana Aguado, «Arenal»: un’esperienza storiografica femminista (p. 193-206).
    • Margareth Lanzinger, «L’Homme». Dal dibattito sulla storia austriaca alle nuove prospettive europee (p. 207-222).
    • Rosanna De Longis, Tra femminismo e storiografia: i primi anni di «DWF» (p. 223-240).
    • Angela Groppi, L’esperienza di «Memoria» fra invenzione e innovazione (p. 241-253).
  • Indice dei nomi (p. 255)
  • Le autrici (p. 265)

Il volume è disponibile in edizione elettronica presso il sito Casalini Digital Division: http://digital.casalini.it/8883341384

Forse ti interessa anche