I patti con Bologna, 1227-1321

A cura di Pierpaolo Bonacini
Collana: Pacta veneta, 11
Pubblicazione: 2005
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 178, 4 tav. f.t., 17x24 cm, bross.
ISBN: 9788883341410
€ 24,00 -15% € 20,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 20,40

Bologna, in pieno Duecento, è un nucleo urbano in netta ascesa anche grazie alla sua posizione all’incrocio con gli itinerari stradali e fluviali che univano Pisa, e poi Firenze, con Venezia. Mercanti bolognesi agiscono nella città lagunare, ma il rapporto che lega le due città è anche di ordine culturale, dato che Venezia si mostra sempre più attenta all’azione innovatrice del diritto romano che a Bologna ha il suo punto di riferimento. Considerato ciò, non stupisce che il primo patto conosciuto stipulato da Venezia con la città emiliana sia chiamato a regolamentare la disciplina generale delle relazioni tra le due, allo scopo di definire per via normativa il sistema di condizioni entro cui potrà svolgersi proficuamente anche l’attività commerciale. Bologna rientra, dunque, nella ventina di città italiche con cui Venezia mantiene formali rapporti diplomatici, anche se di intensità più limitata rispetto all’impegno in direzione dei centri delle coste dalmate e istriane e allo specchio orientale del Mediterraneo.

  • Introduzione
  • I. Anno 1227
    • Documento 1*
  • II. Anno 1229
    • Documento 2*
  • III. Anno 1273
    • Documento 3
      Documento 4
      Documento 5*
      Documento 6
      Documento 7*
  • IV. Anno 1321
    • Documento 8*
  • Fonti e bibliografia
    Indice dei nomi
Forse ti interessa anche