Collegi studenteschi a Roma nel Quattrocento

Gli statuti della «Sapienza Nardina»

Anna Esposito, Carla Frova
Collana: Studi e Fonti per la storia dell’Università di Roma, 4
Pubblicazione: Aprile 2008
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 224, 17x24 cm, bross.
ISBN: 9788883342882
€ 24,00 -5% € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,80

Il panorama dei collegi universitari a Roma non è affollato. Bisogna attendere la seconda metà del Quattrocento per veder sorgere un organismo dalla fortuna duratura: il collegio fondato dal cardinale Domenico Capranica, che sopravvive fino ai giorni nostri. A questo si ispirò, negli ultimi decenni del Quattrocento, il cardinale Stefano Nardini per progettare, ancora a Roma, una istituzione simile, in seguito denominata «Sapienza Nardina». Il collegio risulta attivo poco dopo la morte del fondatore, nel 1484; ma non dovette avere mai vita facile: dopo un lungo periodo di difficoltà l’istituto sarà sciolto definitivamente alla metà del XVIII secolo.

La prima parte del libro traccia la storia del Collegio Nardini; la seconda contiene l’edizione di documenti di varia provenienza che interessano la storia dell’istituzione, in gran parte qui pubblicati per la prima volta.

  • Parte prima: Collegi studenteschi a Roma nel Quattrocento
    • 1. Lo sviluppo delle istituzioni collegiali romane: tentativi e realizzazioni.
      2. Il fondatore.
      3. La fondazione: la sede del Collegio e le fonti di reddito.
      4. Gli statuti collegiali: modelli vicini e lontani.
      5. Statuti, testamenti e altre fonti.
      6. Il rapporto con la società romana: la confraternita del Salvatore e il governo dell’istituzione collegiale.
      7. Collegi romani, Studium Urbis e Studia conventuali.
      8. La presente edizione.
  • Parte seconda: Edizione di documenti relativi al Collegio Nardini
    • 1. Donazione del palazzo Nardini e documenti annessi.
      2. Prima particula testamentaria del cardinale Nardini.
      3. Seconda particula testamentaria del cardinale Nardini.
      4. Constitutiones Nardini collegii.
      5. Progetto di riforma statutaria del 1657.
  • Appendice
    • 1. Statuti del collegio Capranica
      2. Testamento del cardinale Domenico Capranica
  • Indice analitico delle costituzioni

Carla Frova

Carla Frova insegna storia medievale alla Sapienza-Università di Roma. Si occupa di storia della cultura e della scuola nell’alto medioevo e nei secoli XIII-XV.

Anna Esposito

Anna Esposito è professore associato di Storia medievale presso l’Università di Roma La Sapienza. Tra le sue pubblicazioni: Un’altra Roma. Minoranze nazionali e comunità ebraiche tra Medioevo e Rinascimento, Roma 1995; Il contributo dell’emigrazione slava e albanese al popolamento dei territori umbro-laziali tra Quattrocento e Cinquecento, in La popolazione italiana del Quattrocento e Cinquecento, a cura di G. Alfani et alii, Udine 2016, pp. 161-171; National Confraternities in Rome and Italy in the Late Middle Ages and Early Modern Period: Identity, Representation, Charity, in A Companion to medieval and Early Modern Confraternities, a cura di K. Eisenbichler, Leiden-Boston 2019, pp. 235-256.

Forse ti interessa anche