Statuti dei Quattro Vicariati (Val Lagarina) del 1619

A cura di Ornella Pittarello
Collana: Corpus statutario delle Venezie, 21
Pubblicazione: Ottobre 2008
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 176, 4 tav. col. f.t., 17x24 cm, bross.
ISBN: 9788883343407
€ 32,00 -5% € 30,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 30,40

Quando nel 1619 furono pubblicati gli statuti dei Quattro Vicariati, le località di Ala, Avio, Brentonico e Mori, in Val Lagarina, erano sotto il controllo dei baroni Madruzzo da un ottantennio. La presenza di vicari nelle quattro comunità risaliva a quando avevano fatto parte dello Stato da Terra di Venezia. Ad essi era affidata l’amministrazione della giustizia in ambito civile, con una decisione destinata a dare il nome all’intera area. A Venezia, uscita di scena dopo la guerra con la Lega di Cambrai e la sconfitta di Agnadello del 1509, subentrarono gli Asburgo e il principato vescovile di Trento finché nel 1539, anno della sua elezione a principe-vescovo, Cristoforo Madruzzo investì dei diritti sui Vicariati un membro della propria famiglia, la quale ne avrebbe conservato il controllo fino all’estinzione, nel 1658. Il testo del 1619 si sovrapponeva a un patrimonio normativo locale in buona misura riassorbito in un processo di accorpamento ed omologazione. I nuovi statuti, nella logica dei Madruzzo (vera dinastia di principi-vescovi), miravano anche a connotare in senso decisamente trentino un territorio di confine da tempo segnato dai legami con l’area veneta e nel fare ciò il legislatore recuperava le tradizioni normative di un’ampia area statutaria in un processo di significativa sintesi finale.

  • I Quattro Vicariati e i loro statuti
    • Gli statuti dei Quattro Vicariati ovvero della trentinizzazione della Val Lagarina, di Bruno Andreolli
    • Rapporti e consonanze per una rete statutaria trentina, di Gherardo Ortalli
    • Confronti fra le redazioni statutarie trentine, a cura di Davide Trivellato
    • La stampa del 1619 e i criteri della nuova edizione, con una nota sui sistemi monetari trentini
  • Statuti dei Quattro Vicariati, a cura di Ornella Pittarello
    • Prologus
    • Liber de civilibus
    • Liber de criminalibus
    • Ordini dei Sindaci
    • Publicatio
  • Indice dei capitoli
  • Indice delle parole

Introduzione di Bruno Andreolli

Gherardo Ortalli

Professor Emeritus of Mediaeval History at the University of Ca’ Foscari, Venice and a member of numerous academies and societies in Italy and elsewhere, Ortalli is especially interested in the mentality, culture and history of ludicity; he has been the editor of the journal Ludica. Annali di storia e civiltà del gioco since its first issue. In 2017 he was awarded the ‘Chabod’ Prize by the Accademia dei Lincei for the best Italian work of mediaeval, modern or contemporary history published in the previous five years.

Forse ti interessa anche