Rinascimenti italiani. 1380-1500

Élisabeth Crouzet-Pavan
Collana: La storia. Temi, 22
Pubblicazione: Gennaio 2012
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 464, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788883343483
€ 38,00 -5% € 36,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 36,10

Al mito del Rinascimento e alla sua celebrazione come un presente fecondato dalle ritrovate saggezze dell’Antichità, Élisabeth Crouzet-Pavan sostituisce qui l’orizzonte dei “Rinascimenti” italiani: un plurale per l’autrice obbligatorio, perché oltre al Rinascimento che tutti conosciamo ve n’è un altro, meno evidente di quello dei sapienti e degli artisti, ma non per questo meno vivo, grazie al quale continuano a vivere e a rivivere passati prossimi e remoti.

Raffigurazioni, ricordi, azioni sono così altrettanti anelli di una catena che l’una contro l’altra, l’una insieme all’altra fan dialogare le epoche senza sosta, dando origine a un’era dei paradossi, dove grandi speranze coesistono col timore del Giorno del Giudizio, dove i sogni di armonia universale coabitano con le angosce del peccato, dove la ricerca della bellezza si confronta con la coscienza del male.

Da Milano a Napoli, da Firenze a Venezia, da Roma a Ferrara: con rigore e sensibilità di studiosa, e con un approccio originale e di piacevole lettura, l’autrice ci invita a viaggiare con la mente in un mondo affascinante e a tuffarci in un universo umano segnato dall’amore per la vita e dalla paura della morte, da un’esaltazione dell’intelligenza creatrice e da un profondo senso di finitezza, per ritrovare e comprendere la ricchezza storica, culturale, artistica e tecnica del periodo forse più esaltante dell’avventura umana, in tutte le sue luci, ombre, ambiguità.

A Elisabeth Crouzet-Pavan, per il volume Rinascimenti italiani. 1380-1500, è stato assegnato dall’Istituto Superiore di Studi Medievali Cecco d'Ascoli il Premio Internzionale Ascoli Piceno 2013, XXV edizione.

  • Introduzione
  • 1. «Le tems revient»
    • 1. Il secolo si rinnova. 2. «Là dove brilla per l’eternità una luce chiara». 3. «Questi studi si chiamano umanistici, appunto perché perfezionano e nobilitano l’uomo».
  • 2. Le ombre del passato
    • 1. I sedimenti della storia. 2. Alcuni grandi attori. 3. La resistenza dei luoghi.
  • 3. Governare il tempo
    • 1. Mitologie politiche. 2. La guerra delle repubbliche e delle “tirannidi”. 3. «Di quante spezie sono le repubbliche»?.
  • 4. Alla ricerca del divenire
    • 1. Dinamiche belliche. 2. La guerra e il potere. 3. Alla ricerca dello stato, o il paradigma perduto.
  • 5. Le molte vite del primato economico
    • 1. La natura e le sue delizie. 2. Ritorni alla terra. 3. I tempi lunghi dell’avventura italiana.
  • 6. Il teatro degli esseri: drammaturgia dell’io e degli altri
    • 1. Messaggi fiorentini. 2. Variazioni veneziane. 3. Immagini principesche. 4. L’artista e la bottega.
  • 7. La rappresentazione delle apparenze
    • 1. Culture dell’apparire, culture dell’esistere: l’ostentazione dell’onore. 2. Quando una società guarda se stessa. 3. Aristocratizzazioni.
  • 8. Presenze di Dio, testimonianze degli uomini
    • 1. I libri e le macchine: conoscere e amare Dio nell’età dell’umanesimo. 2. Il sacro: territori e paesaggi. 3. Vite sotto lo sguardo di Dio.
  • Conclusioni
  • Bibliografia
  • Indice dei nomi e dei luoghi

A cura di Amedeo De Vincentiis

Elisabeth Crouzet-Pavan

Elisabeth Crouzet-Pavan insegna Storia medievale presso l’Università di Paris-Sorbonne. Tra i suoi libri tradotti in italiano ricordiamo Venezia trionfante. Gli orizzonti di un mito (Einaudi, 2001) e Inferni e paradisi. L’Italia di Dante e Giotto (Fazi, 2007).

Edizione originale: É. Crouzet-Pavan, Renaissances italiennes (1380-1500)
Copyright © Editions Albin Michel, S.A. - Paris 2007
Traduzione di Lorenzo Biagini

Forse ti interessa anche