Le prospettive del welfare in Europa

a cura di Giuseppe Bronzini
Collana: Fondazione Lelio e Lisli Basso
Pubblicazione: Settembre 2009
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 140, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788883344039
€ 15,00 -15% € 12,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 12,75
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788883347535
€ 9,99
Acquista Acquista Acquista

Il tema delle politiche sociali ha conosciuto negli ultimi anni significativi passi in avanti nell’Unione Europea, con il dialogo e il confronto tra Stati membri e organi sopranazionali sugli obiettivi comuni da perseguire.

Malgrado ciò, gli Stati rimangono, anche nella convinzione popolare, i “signori della solidarietà”, i veri attori delle politiche sociali, nonostante operino in regime di coordinamento sovranazionale. Anche durante i lavori di redazione del Progetto di prima Costituzione europea si è molto discusso su quale fosse davvero il “modello sociale europeo” e sui modi per renderlo un orizzonte condiviso per tutti i cittadini del vecchio continente. Si tratta di una discussione e di un approfondimento necessariamente interdisciplinare che finiscono per chiamare in causa l’interpretazione del significato stesso dell’integrazione europea, anche in relazione ai processi di globalizzazione in corso.

Il volume, promosso dalla Fondazione Basso, intende offrire tracce e materiali per quest’opera di approfondimento concettuale nelle varie dimensioni in cui il tema della difesa e del rilancio del welfare è stato prevalentemente trattato in questi anni di faticoso e ancora incerto tentativo di costituzionalizzazione dell’Unione.

Se ne ricava una doppia indicazione: l’importanza di “cercare ancora” e insieme l’esigenza di tenere fermi alcuni valori e principi che rappresentano il cuore normativo delle tradizioni costituzionali comuni nel campo della solidarietà sociale.

  • Giuseppe Bronzini, La flexicurity e la ricerca di una solidarietà “europea”: un nuovo paradigma per le politiche sociali? (p. 7-19).
  • Massimo Paci, Welfare State e solidarietà sociale di fronte alla sfida della regionalizzazione e dell’Unione Europea (p. 21-29).
  • Ota De Leonardis, Welfare, società civile e democrazia (p. 31-41).
  • Elena Granaglia, La giustizia distributiva (p. 43-47).
  • Laura Pennacchi, Le tensioni nel modello europeo di welfare (p. 49-57).
  • Stefano Giubboni, Libertà di mercato e cittadinanza sociale europea (p. 59-75).
  • Edoardo Reviglio, Cittadinanza, proprietà pubblica e beni comuni in Europa. Riflessioni sui fondamenti del pensiero sociale europeo (p. 77-107).
  • Tiziano Treu, Il modello mediterraneo di welfare (p. 107-111).
  • Pino Ferraris, La sussidiarietà orizzontale: il welfare attivo (p. 113-119).
  • Maria Luisa Mirabile, Politiche nazionali e orientamenti europei: il caso dell’invecchiamento attivo (p. 127-137).
Forse ti interessa anche