Pensare per figure

Diagrammi e simboli in Gioacchino da Fiore

A cura di Alessandro Ghisalberti
Collana: Opere di Gioacchino da Fiore: testi e strumenti, 23
Pubblicazione: Dicembre 2010
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 388, 101 ill. f.t., 17x24 cm, bross.
ISBN: 9788883344817
€ 40,00 -15% € 34,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 34,00

Gli alberi e le figure geometriche di Gioacchino da Fiore sono simboli, immagini e tracciati che aprono la strada verso la storia biblica o la storia della salvezza: una chiave fondamentale per comprendere in profondità il suo pensiero. Si tratta di diagrammi elaborati in tempi diversi, composti da disegni e parole scritte, con un significato preciso attribuito alle figure come pure ai colori, alle posizioni e alle contrapposizioni, ai nessi che integrano disegno e testo scritto.
Gli studi raccolti in questo volume costituiscono un contributo innovativo al fine di mostrare come la raccolta del Liber figurarum rappresenti un elemento di rilievo nell’insieme delle opere del monaco calabrese. Se da un lato figure, segni e simboli si ritrovano in autori anteriori o contemporanei, d’altro canto la teologia figurativa di Gioacchino da Fiore ha invece esteso la propria influenza sino a Dante Alighieri e oltre.

  • Presentazione di Giuseppe Riccardo Succurro (p. vii-viii).
  • Cosimo Damiano Fonseca, Introduzione (p. ix-xii).
  • I. Premessa
    • Alessandro Ghisalberti, Pensare per Figure. Il pensiero diagrammatico-simbolico di Gioacchino da Fiore (p. 3-6).
  • II. Ascendenze pregioachimite
    • Maria Bettetini, Lo statuto dell’immagine, silenziosa decorazione o fonte dello spirito. Percorsi dall’epoca carolingia a Gioacchino (p. 9-31).
    • Mechthild Dreyer, Reflection on Belief or Discursive Science of Belief: Joachim of Fiore, His Contemporaries, His Predecessors (p. 33-46).
    • Valeria De Fraja, Figura tra littera e spiritus. Il tabernaculum di Mosè e le sue rappresentazioni medievali (da Cosmas Indicopleustes ad Adam di Dryburgh) (p. 47-65).
  • III. I diagrammi più significativi di Gioacchino da Fiore
    • Kurt-Victor Selge, «Que ut fidem inquirentibus facerem, iam dudum in figuras converti»: spunto e primo nucleo delle figure. I sette sigilli e le loro aperture (p. 69-75).
    • Antonio Staglianò, La dottrina trinitaria di Gioacchino da Fiore tra simbolismo metaforico e riflessione speculativa (p. 77-105).
    • Marco Rainini, Il tema delle sette età: il Libro delle figure e i suoi “frammenti” (p. 107-135).
    • Eugène Honée, Symbolik und Kontext von Joachim von Fiores «antilombardischen Figuren»: Zur Interpretation von Tafel XXVI in der Faksimile-Ausgabe des Liber Figurarum (p. 137-157).
    • Ulrich Ernst, Das Diagramm als visueller Text bei Joachim von Fiore. Zur Medialität und Mnemonik des Liber figurarum (p. 159-185).
    • Jean Devriendt, Du triangle au Psaltérion: l’apport de Joachime de Flore à l’une des représentations majeures de la Trinité (p. 187-202).
  • IV. Presenze di diagrammi e simboli nel sec. XII
    • Victoria Cirlot, Figura y visión del misterio trinitario: Hildegard von Bingen y Gioacchino da Fiore (p. 205-216).
    • Barbara Obrist, Le système pictural de Joachim de Flore dans son contexte historique (p. 217-228).
    • Ester Brambilla Pisoni, Le figure della Trinità in Pietro Abelardo (p. 229-245).
  • V. Posterità gioachimite
    • Marco Bona Castellotti, Gioacchino da Fiore, i cistercensi e le arti federiciane: un rapporto tutt’altro che facile (p. 249-257).
    • Maria Laura Tomea Gavazzoli, Giovanni da Parma, Gioacchino da Fiore e la teologia dipinta nel Battistero di Parma (p. 259-294).
    • Edoardo Fumagalli, Gioacchino da Fiore, Dante e i cerchi trinitari: una questione aperta? (p. 295-309).
    • Manuel Lázaro Pulido, La raíz joaquinista en san Buenaventura: lectura franciscana del pensamiento figurativo de Joaquín de Fiore (p. 311-338).
    • Amador Vega Esquerra, Elementos de iconología luliana (p. 339-347).
    • Patrick Gautier Dalché, Figure cartographique et auto-conscience de l’ordre: une carte des provinces franciscaines (fin XIIIe-début XIVe siècle) (p. 349-358).
  • Indice dei nomi, dei luoghi e delle fonti (p. 359-375).

Atti del 7° Congresso internazionale di studi gioachimiti, San Giovanni in Fiore, 24-26 settembre 2009

Forse ti interessa anche