Sotto controllo

Letture femminili in Italia nella prima età moderna

Xenia von Tippelskirch
Collana: I libri di Viella, 125
Pubblicazione: Ottobre 2011
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 304, 16 tav. col. f.t., 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788883345463
€ 28,00 -15% € 23,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 23,80
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788883349645
€ 17,99
Acquista Acquista Acquista

Quanto leggevano, e che cosa leggevano, le donne nella prima età moderna? Chi erano, a quali classi sociali appartenevano, quali le loro abitudini e pratiche di lettura?

Incrociando storia culturale e indagine sulla vita quotidiana, analisi istituzionale e approccio microstorico, Xenia von Tippelskirch si mette sulle tracce di queste donne lettrici, le scova, le scruta, le analizza e, nella polifonia di voci e testimonianze raccolte, ci restituisce un quadro variegato e per niente scontato del nuovo pubblico femminile che si viene delineando in alcune grandi realtà urbane italiane tra Cinque e Seicento. Ricostruisce altresì il ruolo delle autorità ecclesiastiche, gli interventi di disciplinamento e le strategie di controllo dei contenuti e delle coscienze che, nel tentativo di «proteggere» le donne dai pericoli della lettura, miravano alla salvaguardia dell’ordine sociale. All’interno di questo schema, restavano tuttavia dei margini per l’appropriazione individuale: non di una opposizione netta o di sfida aperta pare trattarsi, ma di attitudini più discrete e silenziose nei confronti delle autorità da parte di un pubblico femminile soggetto ad una rigida tutela.

  • Introduzione
  • La vita dei libri
    • 1. Imparare a leggere
    • 2. Luoghi e tempi di letture
      • 1. Donne che possiedono libri
        2. Spazi e momenti di lettura
        3. Libri come tesori
    • 3. Leggere con fede
      • 1. Letture “spirituali”
        2. Letture curative
        3. Letture superstiziose
  • Letture sospette
    • 4. Letture proibite
      • 1. Di fronte all’inquisitore
        2. La «qualità» delle lettrici
        3. Per malizia o per ignoranza
    • 5. La Congregazione dell’Indice e la questione femminile
      • 1. Come emendare
        2. La divinizzazione della donna
        3. Biblioteche femminili
        4. Lettrici sotto tutela
        5. «Della dignità delle donne»
        6. Le «correzioni coatte» di Bronzini
    • 6. Letture seduttrici
      • 1. «Letture vergognosissime»
        2. «Lui l’ha sforzata con inganno»
  • Specchi di lettrici
    • 7. La creazione di un modello: la lettrice ideale
      • 1. Precetti e avvertimenti
        2. A misura di donna
        3. Il libro come dono
        4. «Figliuole mie!»
    • 8. Tra la corte e l’oratorio
      • 1. La lettrice colta
        2. Lettrici devote
        3. Le letture di una madre di famiglia
  • Fonti e bibliografia
  • Indice dei nomi

Xenia von Tippelskirch

Xenia von Tippelskirch insegna Storia dell’epoca moderna e in particolare del Rinascimento italiano alla Humboldtuniversität di Berlino dove è attualmente Juniorprofessorin al Dipartimento di storia. E inoltre membro associato del Dipartimento di studi transdisciplinari di genere della stessa Università e del gruppo Histoire du genre del Centre de recherches historiques dell’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales (Parigi). Ha pubblicato sulla storia della lettura femminile (presso Viella, Sotto controllo. Letture femminili in Italia nella prima età moderna), sulla storia religiosa e sulla censura, sulla storia delle emozioni e dei corpi in epoca moderna e su genere e plurilinguismo. Tra le sue pubblicazioni recenti : Ulrike Krampl, Xenia von Tippelskirch (a cura di): mit Sprachen, L'Homme, Zeitschrift für Feministische Geschlechtergeschichte, 26,1 (2015) ; «‘J’y souffre ce qui ne se peut comprendre ni exprimer’. Eine Mystikerin leidet unter Gottverlassenheit (1673/74)», in: Historische Anthropologie, 23,1 (2015), pp. 11-29 ; «‘Ma fille, je te la donne pour modèle’. Sainte Catherine de Sienne et les stigmatisées du XVII siècle», in: Archivio italiano per la storia della pietà, XXVI (2013), pp. 259-278. È socia fondatrice del Gruppo di ricerca internazionale sul dissenso religioso in epoca moderna (www.emodir.net), membro del Groupe de Recherches Interdisciplinaires sur l'Histoire du Littéraire e membro del comitato di redazione della rivista L’Homme. Europäische Zeitschrift für Feministische Geschichtswissenschaft.

e-mail : xenia.vontippelskirch@hu-berlin.de

Forse ti interessa anche