Vallombrosa

Memorie agiografiche e culto delle reliquie

A cura di Antonella Degl’Innocenti
Collana: I libri di Viella, 140
Pubblicazione: Luglio 2012
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 352, ill. b/n, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788883349287
€ 30,00 -5% € 28,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 28,50

Nei primi decenni dell’XI secolo Giovanni Gualberto, dopo aver abbandonato il cenobio di San Miniato al Monte (Firenze), fonda un monastero a Vallombrosa, nelle foreste dell’Appennino tosco-emiliano.

Ha così inizio un nuovo istituto religioso, che si caratterizzerà per il recupero dello spirito più autentico della regola benedettina e l’impegno nella lotta per il rinnovamento della Chiesa.

La vicenda di Vallombrosa rappresenta uno dei capitoli più interessanti e suggestivi della storia del monachesimo e anche della storia dell’agiografia di età medievale e per questo è stata fatta oggetto negli ultimi decenni di grande attenzione storiografica. I contributi raccolti nel presente volume mirano, attraverso l’analisi dei testi più rappresentativi, ad illustrare i processi di formazione della memoria agiografica e cultuale dell’Ordine nel periodo compreso fra XI e XV secolo.

  • Studi
    • Sofia Boesch Gajano, Storia e tradizine vallombrosane (p. 15-115)
    • Antonella Degl’Innocenti, Da Andrea di Strumi a Sante da Perugia: l’agiografia su Giovanni Gualberto fino al XV secolo (p. 117-140)
    • Antonella Degl’Innocenti, Santità vallombrosana fra XII e XIII secolo (p. 141-159)
    • Adele Simonetti, Le donne nell’agiografia vallombrosana fra XII e XIII secolo (p. 161-175)
    • Adele Simonetti, Margherita da Faenza fra storia e agiografia (p. 177-202)
    • Antonella Degl’Innocenti, Attone, agiografo e santo nella memoria vallombrosana e pistoiese (p. 203-218)
    • Antonella Degl’Innocenti, L’opera agiografica di Girolamo da Raggiolo (p. 219-243)
    • Caterina Giovanna Coda, Memoria agiografica, culto delle reliquie e processi di tesaurizzazione (p. 245-269)
  • Testi
    • Antonella Degl’Innocenti, La Vita di Giovanni Gualberto nel ms. Laurenziano Plut. 35 sin. 9 (p. 273-297)
    • Antonella Degl’Innocenti, Le Vite dei santi vallombrosani nel leggendario Laurenziano Plut. XX, 6 (p. 299-321)
    • Adele Simonetti, Margherita da Faenza negli scritti di Giovanni e di Pietro (p. 323-339)
  • Indice dei nomi antichi e medievali, a cura di Antonella Mazzon (p. 341-346)
    Indice dei nomi moderni, a cura di Antonella Mazzon (p. 347-351)

Sofia Boesch Gajano

Sofia Boesch Gajano ha insegnato Storia medioevale presso le Università La Sapienza di Roma, Siena, L’Aquila, Roma Tre. Ha fondato e presieduto l’Associazione Italiana per lo studio della Santità, dei Culti e dell’Agiografia (AISSCA) e il Centro Europeo di Studi Agiografici (CESA). Tra le sue pubblicazioni: La santità (Laterza, 1999); Gregorio Magno. Alle origini del medioevo (Viella, 2005); Chelidonia. Storia di un’eremita medievale (Viella, 2010); Un’agiografia per la storia (Viella, 2020).

Forse ti interessa anche