L’inventario delle carte di Nicolò Licata

Etica e politica di un consigliere comunale (1915-1983)

A cura di Maria Renata Gargiulo
Collana: Carte scoperte. Collana dell’Archivio Storico Capitolino, 1
Pubblicazione: Ottobre 2012
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 228, 4 ill. b/n, 15,5x23 cm, bross.
ISBN: 9788883349898
€ 36,00 -15% € 30,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 30,60
Edizione digitale
scarica il PDF gratuito del volume
ISBN: 9788883349904
Download Download Download

Nicolò Licata (1901-1983), dopo aver partecipato attivamente alla lotta partigiana a Roma nelle formazioni del Partito d’Azione, aderì nel 1944 al Partito Socialista Italiano di cui fu esponente della corrente di sinistra.

Venne eletto per la prima volta consigliere comunale nelle elezioni amministrative del 1947 a Roma nella lista del Blocco del Popolo, nel collegio elettorale di Torpignattara nel quale esercitava la professione di medico ginecologo.

Riconfermato nelle amministrative del 1952 nella lista Cittadina e in quella del P.S.I nel 1956 e 1962, si adoperò soprattutto per la tutela delle categorie sociali più deboli: lavoratori, malati, donne, bambini, abitanti delle borgate. Tale impegno politico e sociale trova ampia testimonianza nelle carte del suo archivio, qui presentato diviso in quattro sezioni: Documenti personali, Attività politica, Attività istituzionale e Allegati.

  • Mariarosaria Senofonte, Introduzione (p. 7)
  • Paolo D’Anselmi, La donazione (p. 9-10) Patrizia Gori, L’acquisizione (p. 11-13)
  • Carlo Maria Travaglini, Un caso esemplare di valorizzazione (p. 15-16)
  • L’inventario, a cura di Maria Renata Gargiulo
  • Introduzione archivistica (p. 19-30)
  • Inventario dell’Archivio Licata
    • Documenti personali (p. 31-35)
    • Attività politica (p. 36-69)
    • Attività istituzionale (p. 70-177)
    • Allegati (p. 178-211)
  • La biblioteca di Nicolò Licata, a cura di Loredana Magnanti (p. 213-223)
  • Appendice fotografica (p. 225-228)
Forse ti interessa anche