La storia della storia patria

Società, Deputazioni e Istituti storici nazionali nella costruzione dell’Italia

A cura di Agostino Bistarelli
Collana: I libri di Viella, 148
Pubblicazione: Dicembre 2012
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 324, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9788883349928
€ 32,00 -15% € 27,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 27,20

Dalla Deputazione di storia patria, voluta da Carlo Alberto nel 1833, alla Giunta centrale per gli studi storici del 1934, passando per l’Istituto storico italiano creato nel 1883, diverse istituzioni storiche sia locali sia nazionali sono state preposte dallo Stato alla raccolta, interpretazione e tutela delle fonti storiche, finendo per svolgere un ruolo centrale nel processo di unificazione della Penisola. Questi istituti hanno infatti costituito un momento fondamentale nella cultura del nostro Paese, costantemente animati dalla tensione fra libertà della ricerca e uso politico della storia.

I contributi qui presentati illustrano e riflettono su tale vicenda, tanto più interessante in un momento come l’attuale, in cui il rapporto fra storia e politica sembra aver perso gran parte dell’importanza sinora rivestita, ma dove, in realtà, la messa in discussione della storia patria così come di quella nazionale va letta come parte della più ampia revoca in dubbio del processo unitario.

  • Paolo Prodi, Le ragioni di un convegno (p. 9-14)
  • Andrea Merlotti, Sfide e difficoltà di una celebrazione (p. 15-21)
  • Istituti nazionali e primo cinquantenario
    • Massimo Miglio, Dall’unificazione alla fondazione dell’Istituto storico italiano (p. 25-43)
    • Romano Ugolini, Il Risorgimento diventa storia. La genesi dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano (p. 45-57)
    • Gian Maria Varanini, L’Istituto storico italiano tra Ottocento e Novecento. Cronache 1885-1913 (p. 59-102)
    • Edoardo Tortarolo, I convegni degli storici italiani 1879-1895. Qualche nota documentaria (p. 103-114)
  • Le Deputazioni pre-unitarie
    • Gian Savino Pene Vidari, La Deputazione di storia patria di Torino (p. 117-143)
    • Dino Puncuh, Dal mito patrio alla “storia patria”. Genova 1857 (p. 145-166)
    • Fulvio De Giorgi, Da un secolo all’altro. L’organizzazione degli studi storici tra centralizzazione e autonomie (p. 167-186)
  • Le Deputazioni dopo l’unità
    • Renata De Lorenzo, Deputazioni e Società di storia patria dell’Italia meridionale (p. 189-231)
    • Gilberto Piccinini, La Deputazione di storia patria per le Marche nei primi centocinquant’anni di attività (p. 233-252)
    • Carlo Capra, La Società storica lombarda: origini e vicende (1873-1915) (p. 253-263)
  • Gli Istituti storici stranieri a Roma
    • Rudolf Lill, Gli Istituti storici austriaco e prussiano a Roma (p. 267-284)
    • Jorge García Sánchez, La Real Academia, la Escuela Española e Rafael Altamira: esempi della rappresentazione culturale della Spagna in Italia (p. 285-299)
  • Agostino Bistarelli, La storia patria oggi (p. 301-309)
  • Indice dei nomi (p. 311-324)
Forse ti interessa anche