Per lettera

La scrittura epistolare femminile tra archivio e tipografia secoli XV-XVII

A cura di Gabriella Zarri
Collana: I libri di Viella, 16
Pubblicazione: Giugno 1999
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 660, 14x21 cm, bross.
ISBN: 9788885669932
€ 42,00
Esaurito Esaurito Esaurito
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9788883346194
€ 27,99
Acquista Acquista Acquista

Al centro di questo libro sta la scrittura epistolare, nel suo duplice aspetto di genere letterario e di strumento di comunicazione. La peculiarità dell’oggetto di indagine è dato dalla specificità femminile.

Il topos letterario della donna che scrive risale a Ovidio, e gli esempi di scrittura epistolare femminile dell’età medievale e umanistica rinviano a donne colte, per lo più religiose, che scrivono in latino. Ma tra XV e XVII secolo avviene una rivoluzione culturale. L’avvento della stampa e l’uso del volgare consentono alle donne, anche laiche, di pubblicare i propri scritti, mentre l’ampliarsi del processo di alfabetizzazione, la confessionalizzazione forzata, l’imporsi dell’etichetta spingono le donne a scrivere come mezzo di comunicazione ordinaria, per non dire quotidiana. Lettere al confessore e lettere familiari o di convenienza, richieste dall’etichetta per le appartenenti al ceto nobiliare, costituiscono una trama di rapporti che vede coinvolti servi e familiari, ma anche nuovi ed efficienti servizi postali.

Con un percorso tracciato da saggi monografici e da tipologie esemplari di lettere, il volume consentirà di aprire per la prima volta una porta all’interno di monasteri e case nobiliari attraverso le parole delle donne che vi abitarono.

Sfoglia un'anteprima

  • Gabriella Zarri, Introduzione (p. ix-xxix)
  • I. Le lettere, la scrittura e i modelli
    • Adriana Chemello, Il codice epistolare femminile. Lettere, «libri di lettere» e letterate nel Cinquecento (p. 3-42).
    • Tiziana Plebani, La corrispondenza nell’antico regime: lettere di donne negli archivi di famiglia (p. 43-78).
    • Marina D’Amelia, Lo scambio epistolare tra Cinque e Seicento: scene di vita quotidiana e aspirazioni segrete (p. 79-110).
    • Maria Pia Fantini, Lettere alla madre di Cassandra Chigi (1535-1556): grafia, espressione, messaggio (p. 111-150).
    • Genoveffa Palumbo, Lettere immaginarie, apocrife e inventate (p. 151-177).
  • II. Le lettere a stampa
    • Francine Daenens, Donne valorose, eretiche, finte sante. Note sull’antologia giolitina del 1548 (p. 181-207).
    • Giovanna Rabitti, Le lettere di Chiara Matraini tra pubblico e privato (p. 209-234).
    • Daniela Solfaroli Camillocci, La monaca esemplare. Lettere spirituali di madre Battistina Vernazza (1497-1587) (p. 235-261).
    • Elisabetta Marchetti, Le lettere di Teresa di Gesù. Prime traduzioni ed edizioni italiane (p. 263-284).
  • III. Le lettere in archivio
    • III.1. Lettere di religiose
      • Silvia Mostaccio, Delle «visitationi spirituali» di una monaca. Le lettere di Tommasina Fieschi O.P. (p. 287-311).
      • Anna Scattigno, Lettere dal convento (p. 313-357).
      • Manuela Belardini, «Piace molto a Giesù la nostra confidanza». Suor Orsola Fontebuoni a Maria Maddalena d’Austria (p. 359-383).
    • III.2. Famiglia e stato nelle lettere femminili
      • Manuela Doni Garfagnini, Conduzione familiare e vita cittadina nelle lettere di Alessandra Macinghi Strozzi (p. 387-411).
      • Maria Fubini Leuzzi, Straniere a corte. Dagli epistolari di Giovanna d’Austria e Bianca Cappello (p. 413-440).
      • Ilaria Pagliai, Luci ed ombre di un personaggio: le lettere di Cristina di Lorena sul “negozio” di Urbino (p. 441-466).
      • Elisa Novi Chavarria, Un epistolario amoroso: le lettere di Antonia Battimiello a Lorenzo da Campora (p. 467-487).
    • III.3. Inediti di autrici
      • Maria Pia Paoli, «Come se mi fosse sorella». Maria Selvaggia Borghini nella Repubblica delle lettere (p. 491-534).
      • Elisabetta Graziosi, Lettere da un matrimonio fallito: Maria Mancini al marito Lorenzo Onofrio Colonna (p. 535-584).
  • Opere citate (p. 585)

Il volume è disponibile in edizione elettronica presso il sito Casalini Digital Division: http://digital.casalini.it/888566993X

Forse ti interessa anche
  • Ospedali e culture delle nazioni nella Monarchia ispanica (secc. XVI-XVII)
    Elisa Novi Chavarria
    2020, pp. 212
    € 25,00 -5% € 23,75
  • Dimensioni del visivo nella pittura e letteratura veneziane del Settecento / Dimensionen des Visuellen in der venezianischen Malerei und Literatur des 18. Jahrhunderts
    a cura di / hrsg. von Barbara Kuhn, Robert Fajen
    2020, pp. 460
    € 46,00 -5% € 43,70
  • Le rappresentazioni del limite dal Cinquecento ad oggi
    a cura di Lina Scalisi e Carlos José Hernando Sánchez
    2019, pp. 428
    € 38,00 -5% € 36,10
  • L’influsso della fotografia sull’immaginario religioso
    a cura di Tommaso Caliò
    2019, pp. 460
    € 42,00 -5% € 39,90