Vite provvisorie

Braccianti africani nell’agricoltura globalizzata del Saluzzese

Marco Buttino
con la collaborazione di Benedetta Schiavone e una introduzione fotografica di Federico Tisa
Collana: Alia, 15
Pubblicazione: Maggio 2022
Wishlist Wishlist Wishlist
Scheda in PDF Scheda in PDF Scheda in PDF
Edizione cartacea
pp. 268, 15x21 cm, bross.
ISBN: 9791254690109
€ 20,00 -5% € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 19,00
Edizione digitale
PDF con Adobe DRM
ISBN: 9791254690420
€ 11,99
Acquista Acquista Acquista

Migliaia di migranti arrivati dall’Africa come rifugiati e richiedenti asilo lavorano alla raccolta di frutta e verdura, spostandosi secondo le stagioni tra il Nord e Sud Italia e anche altrove in Europa. Hanno permessi di soggiorno temporanei, contratti brevi, sono spesso pagati in nero e lasciati in strada quando non servono. Le aziende agricole legate alla grande distribuzione globalizzata si rivolgono a loro per contenere al massimo i costi di produzione.

Il libro esamina questo fenomeno nelle campagne del Saluzzese, in provincia di Cuneo, spesso indicate come “modello positivo di accoglienza”. A differenza di altri studi qui l’attenzione è rivolta alla capacità di iniziativa dei migranti: si mette in luce il loro agire volto a negoziare condizioni di vita meno sfavorevoli, a creare forme di comunità, a costruire reti transnazionali di relazioni e solidarietà, e a mantenere i legami con le famiglie lontane.

  • Introduzione fotografica, di Federico Tisa
  • Introduzione
  • Parte I
    • 1. L’incontro: nuovi migranti, nuove aziende di un’agricoltura globalizzata
      • 1. Nuovi migranti, nuovi braccianti senza diritti
      • 2. Chi e quanti sono i braccianti di Saluzzo?
      • 3. L’agricoltura globalizzata del Saluzzese
    • 2. I luoghi dei migranti (produzione di luoghi e gerarchia di diritti)
      • 1. Campi informali e “accoglienze”
      • 2. I migranti iniziano a farsi spazio
      • 3. Guantanamo
      • 4. Il “Campo solidale” della Caritas, 2014-2017
      • 5. L’impegno (scarsissimo) della Coldiretti
      • 6. Le logiche dell’accoglienza come emergenza
    • 3. L’accoglienza del Comune (2018-2019)
      • 1. Quanti sono i braccianti da accogliere?
      • 2. Il PAS: il progetto e la sua inaugurazione
      • 3. Un capannone industriale: l’occupazione come alternativa?
      • 4. PAS, seconda stagione
      • 5. Il PAS come villaggio
      • 6. Ripensando al PAS
    • 4. 2020, un anno di svolta
      • 1. Una stagione che inizia molto male
      • 2. A Saluzzo si prepara un’accoglienza che non vuol accogliere
      • 3. Un parco come accampamento e punto di incontro
      • 4. Arriva l’emergenza Covid
      • 5. Lo sgombero del parco e le accoglienze che non ci sono
      • 6. Tra accoglienze formali e campi informali
      • 7. Tamponi e isolamento
    • 5. I lavori dei migranti
      • 1. Cercare lavoro: mediatori e caporali
      • 2. La debolezza dei braccianti di fronte alle aziende
      • 3. Paga (in nero), sussidi (discrezionali) e altre truffe
      • 4. Aziende fuori da ogni controllo
      • 5. Rimesse e commerci con l’Africa
  • Parte II
    • 1. Hadama
    • 2. Guebrila
    • 3. Momo
  • Appendice
  • Conclusioni
  • Bibliografia

In copertina: foto di Federico Tisa, casse per la raccolta della frutta a Costigliole Saluzzo, 2021.

Marco Buttino

Marco Buttino è professore di Storia dell’Oriente europeo presso l’Università di Torino. È autore di numerose opere su vari aspetti della storia sociale dell’URSS e dell’Asia Centrale. Tra le sue pubblicazioni più recenti: La rivoluzione capovolta. L’Asia centrale tra il crollo dell’impero zarista e la formazione dell’Urss, Napoli 2003 (traduzione in russo 2008) and Minorities in Samarkand: A Case Study of the City’s Koreans, in «Nationalities Papers»/, 37, 5 (2009).

Marco Buttino taught Contemporary History at the University of Turin (Italy). He has conducted research on the social history of the Soviet Union and post-Soviet countries. His particular field of study is urban change and migrations. His publications regarding Central Asia and the former USSR include: La rivoluzione capovolta. L’Asia centrale tra il crollo dell’impero zarista e la formazione dell’Urss, Naples, l'ancora del mediterraneo, 2003 (Russian transl.: Moscow, Zven’ya, 2008), and Changing Urban Landscapes: Eastern European and Post-Soviet Cities since 1989 (ed. by), Rome, Viella, 2012.

Forse ti interessa anche
  • Living the City in the Soviet Era and beyond
    Marco Buttino
    2020, pp. 356
    € 48,00 -5% € 45,60
  • Aa.Vv.
    2018, pp. 280
    € 40,00 -5% € 38,00
  • Storie in una città dal 1945 a oggi
    Marco Buttino
    2015, pp. 384
    € 29,00 -5% € 27,55
  • Eastern European and Post-Soviet Cities Since 1989
    Edited by Marco Buttino
    2012, pp. 216
    € 25,00 -5% € 23,75