San Martino ai Colli

Un centro rurale etrusco in Val d’Elsa

Giuseppina Carlotta Cianferoni, Giuliano De Marinis, Silvia Gogglioli
Collana: Fuori collana
Pubblicazione: Novembre 1985
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 102, 139 ill. b/n, 8 tav. col., 21x27,8 cm, bross.
ISBN: id-26
€ 20,00 -5% € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 19,00

Il caso di San Martino ai Colli è fortemente emblematico della situazione socio-economica e topografica del popolamento non urbano della Toscana in età etrusca. Si tratta di una limitata serie di tombe familiari, in un arco temporale che va dalla fine del VII fino al II sec. a.C., relative a un pagus costituito da una o più fattorie che dall’agricoltura traggono un certo benessere, aumentato dal trovarsi su direttrici viarie e commerciali di interesse non solo locale. Un benessere testimoniato dall’abbondanza – in rapporto all’esiguo numero di tombe – dei materiali “di prestigio” ritrovati, che evidenziano una committenza agiata e acculturata.

  • Presentazioni, di Francesco Nicosia, Marco Mayer, Fabio Rosetti
  • Premessa storico-topografica, di Giuliano De Marinis
  • Introduzione
    • 1. Gli scavi, di Giuseppina Carlotta Cianferoni.
      2. I materiali, di Giuseppina Carlotta Cianferoni e Silvia Gogglioli
  • Catalogo
    • Scavi 1910 - Tomba Podere Saracino, di Giuseppina Carlotta Cianferoni.
      Scavi 1907 e 1960-61, di Giuseppina Carlotta Cianferoni e Silvia Gogglioli
  • Abbreviazioni

coedizione Viella - Vision (Roma)

Forse ti interessa anche