De’ disegni delle più illustri città et fortezze del mondo

Parte I; la quale ne contiene cinquanta [...] Venetiis, MCLXIX, Bolognini Zalterii typis et formis

Giulio Ballino
Collana: Fuori collana
Pubblicazione: Aprile 1982
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione cartacea
pp. 229, ill., 21x29 cm, ril., ed. di 500 esemplari numerati
ISBN: id-41
€ 80,00 -5% € 76,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 76,00

«Di tutta Europa le città più chiare,

e lor memorie, in vari luoghi sparte,

ha ’l Ballin qui raccolto in poche carte;

chiudendo quasi in picciol vetro il mare...»

Così un sonetto di Celio Magno presenta la raccolta pubblicata dal Ballino nel 1569 presso l’editore-tipografo veneziano Bolognino Zaltieri, nella quale vengono descritte e illustrate città e fortificazioni d’Italia, d’Europa e d’Asia (né manca uno sguardo all’America spagnola, con la messicana Timistitano).

Le località descritte – seguendo, anche nella grafia, l’«ordine del libro» – sono: Vinegia; Fano; Mirandola; Fiorenza; Siena; Roma antica; Roma moderna; Borgo di Roma; Castel Sant’Angelo; Ostia; Nettunno; Ciuitella; Vicouarro; Napoli; Messina; Genoua; Parma; Piacenza; Milano; Crescentino; Parigi; Perpignano; Metz; Tionuille; Cales; Guines; Anuersa; Grauelinghe; Augusta; Francfort; Gineura; Gotta; Vuittemberg; Vienna; Agria; Giauarino; Comar; Giula; Tocaio; Zigher; Saca; Costantinopoli; Campo del Turco; Gierusalem; Tiberiade; Malta; Tripoli; Zerbe; Pegnon di Velez; Timistitano.

coedizione Viella - Jouvence (Roma)

Giulio Ballino

Giulio Ballino, del quale si ignorano luogo e data di nascita, in gioventù si dedicò a Venezia a studi di eloquenza latina. Passò poi, sempre a Venezia, alla professione forense, continundo però a interessarsi all’edizione di testi classici come curatore e traduttore. Morì poco dopo il 1592.

Forse ti interessa anche