Storica. 73 • anno XXV, 2019. Crimine e politica

Testata: Storica • Anno di pubblicazione: 2019
Edizione cartacea
pp. 198, ISBN: 9788833134758
€ 24,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 24,00
Wishlist Wishlist Wishlist
Edizione digitale
PDF • ISBN: 9788833134765
€ 13.99
Acquista Acquista Acquista
  • Crimine e politica
    • Francesco Benigno, Politica e criminalità nell’Italia del XIX secolo: una nota introduttiva
    • Giulio Tatasciore, I misteri del brigante italiano: alle origini di un tipo criminale
      • 1. Prologo: il secolo dei ladri
        2. Un’estetica del male
        3. L’invenzione della classe criminale
        4. L’ultimo dei briganti
        5. Avanguardia reazionaria vs setta dei masnadieri
        6. Epilogo: la mala pianta
    • Laura Di Fiore, Da liberali a criminali. I patrioti del Risorgimento meridionale
      • 1. Il «nemico pubblico»
        2. Dalla sicurezza del trono alla sicurezza della popolazione. Criminalizzazione e delegittimazione del nemico politico
        3. Comunicazione politica e discorso pubblico reazionario
        4. Conclusioni
    • Claudio Grasso, Ettore Sernicoli: un poliziotto italiano contro il «terrorismo anarchico» (1880-99)
      • 1. Un poliziotto italiano a Parigi
        2. La «setta anarchica»
        3. «Propaganda col fatto» e repressione
        4. Il declino di un questore
        5. Conclusioni
  • Questioni
    • Matteo Di Figlia, Piccole città per quarantenni. Sul senso di sé nella scrittura storiografica, in margine a un libro di Vanessa Roghi
      • 1. Una genealogia
        2. Al crepuscolo della politica
        3. Piccola città
        4. Definizioni
        5. Generazioni e comunità
  • Contrappunti
    • Urban History of the Kingdom
      Abulafia legge Senatore
    • Letteratura volgare e censura tridentina
      Faini legge Fragnito
    • Il potere dell’ignoranza
      Clemente legge Zwierlein
    • La statualità fascista
      Gregorio legge Melis
  • Gli autori di questo numero
  • Summaries