Ordine del testo e ordine del racconto nella tradizione manoscritta del Chevalier de la charrette

Autore: Anatole Pierre Fuksas
In: Critica del testo. XV/2, 2012
doi:10.1400/197396
Acquista PDF Acquista PDF Acquista PDF
Abstract

Ordine del testo e ordine del racconto nella tradizione manoscritta del Chevalier de la charrette (vv. 400-2023)//
Facendo seguito ad un lavoro sulla distribuzione delle iniziali filigranate nella parte introduttiva del Chevalier de la Charrette di Chrétien de Troyes (vv. 1-399), questo studio prende in considerazione una porzione più ampia del romanzo (vv. 400-2023) allo scopo di verificare ed eventualmente ampliare le conclusioni già acquisite. La comparazione dettagliata delle indicazioni paratestuali presenti nelle varie copie manoscritte conferma che la distribuzione delle iniziali filigranate enfatizza le transizioni narrative ed identifica segmenti testuali coerenti, riflettendo una divisio operis tanto implicita quanto variabile da una versione all’altra. La distribuzione delle indicazioni paratestuali attraverso la tradizione manoscritta riflette l’intrinseca plasticità del romanzo medievale in versi, la cui codifica testuale non implica una strategia di segmentazione fissa e predeterminata.

Issuing from a previous study paper devoted to the use of flourished capitals in the manuscript tradition of the introductory part (vv. 1-399) of Chrétien’s Chevalier de la Charrette, this new contribution takes into account a wider segment of the novel (vv.400-2023). The detailed comparison of paratextual indications in the various manuscripts confirms that the distribution of pen-flourished letters reflects an implicit divisio operis by highlighting relevant narrative transitions and introducing consistent textual segments. Strong variation in the distribution of such paratextual indications through the manuscript tradition reflects the intrinsic plasticity of medieval verse novels, whose textual encoding does not imply a fixed and predetermined partitioning strategy.